MILANO / Letame davanti alla sede dell’Aler

- La Redazione

Lo hanno lasciato nella notte giovani dei centri sociali

aler_logoR400

Un sacco di letame puzzolente è stato scaricato nella notte davanti alla sede dell’Aler di Milano, in viale Romagna. A compiere il gesto, i giovani dei centri sociali che contestano all’azienda di edilizia popolare lombarda l’assegnazione di uno spazio Aler all’associazione Lealtà e Azione della formazione di estrema destra Hammerskins. In pratica il letame è la punizione per la presunta “collisione con gruppi neofascisti”.

La sinistra antagonista è in agitazione in questi giorni per le assegnazioni di locali a movimenti neo-fascisti a Milano. Non è un caso che sia stato indetto un presidio, con in prima linea il centro sociale “Il Cantiere”, sempre davanti alla sede dell’Aler di viale Romagna il prossimo 13 dicembre. E che poi il 18, in occasione dell’inaugurazione della nuova sede di Forza Nuova, ci sarà un’altra manifestazione “anti-fascista”.

CLICCA QUI SOTTO PER CONTINUARE A LEGGERE 

DEL LETAME DAVANTI ALLA SEDE ALER A MILANO 

Il ricorso al gesto provocatorio dei sacchi di letame davanti a sedi e case di avversari politici sembra ormai diventato un vizio per gli estremisti di sinistra. Nei giorni scorsi il bersaglio della contestazione puzzolente era stato l’ingresso della casa del ministro Mariastella Gelmini, riempito di sterco animale.







© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori