SCIOPERO / Scontri studenti-polizia in piazza Fontana

- La Redazione

Sassaiola contro gli agenti in tenuta antisommossa

proteste5

Scontri tra studenti, coadiuvati dai centri sociali e agenti di polizia in piazza Fontana, dove è arrivato il corteo di manifestanti anti-Gelmini. Tutto è iniziato intorno alle 12,30 in piazza Fontana, quando le forze dell’ordine hanno cercato di impedire a uno spezzone del corteo, circa duecento persone, di oltrepassare largo Augusto per ricongiungersi al grosso della manifestazione.

Gli studenti, insieme a un gruppo di ragazzi dei centri sociali che si autodefinisce “i corsari”, hanno cominciato a bombardare gli agenti con uova e palloncini di vernice rossa. Sono volati anche alcuni sassi all’indirizzo della polizia, in completa tenuta antisommossa. Una quarantina di giovani, con i caschi indossati, ha scaricato da un furgone alcune decine di scudi di plastica a pochi metri dalle forze dell’ordine per prepararsi a un’eventuale carica.

Dopo una lunga trattativa, al gruppo è stato concesso di raggiungere l’università Statale dove si terrà un’assemblea per decidere come proseguire la giornata di mobilitazione. Gli studenti hanno aspettato lì i risultati sul voto di fiducia alla Camera, agitandosi di nuovo non appena hanno saputo che il governo Berlusconi si è salvato.

CLICCA QUI SOTTO PER CONTINUARE A LEGGERE LA NEWS 

SUGLI SCONTRI TRA STUDENTI E AGENTI DI POLIZIA

Già in precedenza la protesta anti-Gelmini, che ha portato secondo la Questura 5mila persone in piazza, aveva preso pieghe poco civili. Una filiale della Arner Bank di Porta Venezia è stata ricoperta di vernice fresca, con la scritta “banca delle speculazioni di Berlusconi”. Alcune secchiate di vernice verde e fumogeni sono stati lanciati anche contro la filiale di Banca Mediolanum in via Visconti di Modrone. Davanti all’ingresso della banca sono stati lasciati due grossi sacchi con sopra il simbolo del dollaro e volantini con scritto “Dovete darci il denaro”. Atti vandalici anche contro le vetrine della sede del Pdl milanese in viale Monza.

 

La manifestazione era partita subito con il piede sbagliato, dopo l’occupazione da parte dei ragazzi della Borsa in piazza Affari, di diversi istituti scolastici della città e per alcuni minuti anche della stazione di Porta Garibaldi.







© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori