SCONTRO PISAPIA MORATTI/ Sky, Letizia Moratti accusa Pisapia di furto e pestaggio

- La Redazione

Oggi alle ore 16 su Sky il dibattito fra i candidati sindaco a Milano Giuliano Pisapia e Letizia Moratti. Accuse pesanti da parte dell’attuale sindaco di Milano

PisapiaR400
Giuliano Pisapia (Imagoeconomica)

Viene trasmesso oggi pomeriggio alle ore 16 su Sky il dibattito tra i candidati sindaco a Milano, Letizia Moratti e Giulio Pisapia. Un dibattito che si è concluso con toni forti, accuse lanciate dalla Moratti alle quali Pisapia, visti i tempi a disposizione, non ha potuto replicare. Ma ha promesso di farlo in altra sede. Temi caldi in discussione: sicurezza dei cittadini milanesi, costruzione di una moschea, infine le accuse di furto e pestaggio rivolte a Pisapia. Sulla sicurezza dei milanesi il candidato del centrosinistra ha promesso di rafforzare la vigilanza con i vigili di quartiere. ne ha promesso cinquecento contro i cinquanta di oggi. Contrario invece alle ordinanze definite coprifuoco del sindaco Moratti che hanno “spento l’aggregazione giovanile”. La replica della Moratti: “I dati reali della prefettura dicono che i reati sono calati del 48% in tre anni. Il candidato Pisapia non sa che le ordinanze di cui parla sono già terminate per quanto riguarda i luoghi di aggregazione e permangono soltanto per gli immobili, dove permettono di garantire la sicurezza”. Quindi la moschea: Pisapia sostiene che una moschea Milano è importante, pensando anche all’Expo del 2015. Ci saranno milioni di visitatori a Milano, compresi gli islamici, bisogna fornire un servizio. In chiusura la stoccata finale di Letizia Moratti: definendosi appartenente a famiglia moderata ed essendo lei stessa una moderata, si è detta diversa da Pisapia, riconosciuto colpevole di furto di auto utilizzata per un sequestro e un pestaggio di un giovane.

Pisapia fu poi amnistiato ma per la Moratti l’amnistia non significa assenza di colpa. Pisapia ha fatto solo in tempo a dire che si tratta di una calunnia, poi la trasmissione è terminata e i due si sono lasciati senza stringersi la mano. Pisapia ave appartato della faccenda in altre occasioni, definendosi vittima di un errore giudiziario: trent’anni fa fu arrestato ma innocente con l’accusa di banda armata e concorso morale nel furto di un’autovettura: “Un errore giudiziario, riconosciuto da una sentenza passata in giudicato, che comunque ho pagato con quasi quattro mesi e mezzo di carcere”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori