ELEZIONI/ 2. Qualche spunto dal programma della Moratti

- La Redazione

Famiglia, casa, occupazione, sicurezza, trasporti e ambiente. Sono i temi principali del programma del Sindaco Letizia Moratti che domenica e lunedì cercherà di ottenere il secondo mandato

letizia2r400
Letizia Moratti (Imagoeconomica)

Famiglia, casa, occupazione, sicurezza, trasporti e ambiente. Sono i temi principali del programma del Sindaco Letizia Moratti che ha amministrato la città di Milano per cinque anni e che domenica e lunedì prossimo affronterà il ballottaggio per ottenere il secondo mandato alla guida del capoluogo lombardo.

Dopo aver distribuito, a sue spese, ai cittadini milanesi il libro dei “100 progetti” realizzati in questi anni, Letizia Moratti ha raccolto in un opuscolo il programma per i prossimi 5 anni. Come primo punto il Sindaco si impegna a non applicare alcun “aumento di tasse e tariffe”. Così come è stato nei cinque anni trascorsi non ci saranno tasse, non aumenterà né il costo del biglietto per viaggiare in metropolitana né quello di autobus e tram. Lo stesso sarà per i servizi i cui costi in questi anni si sono mantenuti i più bassi d’Italia. Milano, inoltre, è l’unica città in Italia a non aver mai applicato l’addizionale Irpef 

Letizia Moratti parla anche di una “Milano sempre più vicina alla famiglia” e di una politica basata sulla sussidiarietà perché lo Stato non deve sostituirsi al cittadino. In tal senso l’obiettivo è introdurre tariffe meno care per i servizi che non sono già gratuiti. Le agevolazioni seguiranno due criteri, la composizione del nucleo familiare (quoziente familiare) e il sostegno a situazioni di difficoltà a carico di cura (famiglie con anziani, con persone disabili, famiglie monogenitoriali). Azzerate le liste d’attesa degli asili verranno costruite nuove scuole d’infanzia e nuove sezioni primavera. Le mamme saranno sostenute con il bonus bebè che aiuta la donna che lavora a rimanere con il proprio bambino fino al compimento del primo anno d’età. Verrà confermato lo “Sportello baby sitting” che incrocia la domanda e l’offerta di baby sitter. Inoltre il Comune, anche per l’anno scolastico 2011/2012, fornirà i libri di testo agli alunni delle scuole primarie statali, paritarie e private e delle scuole secondarie di primo grado statali e paritarie.

Il Comune assiste 75 mila anziani attraverso numerosi sevizi quali l’assistenza a domicilio, le telefonate di cortesia, il buono taxi, il buono spesa, il servizio affido anziani, i buoni socio assistenziali e i pasti a domicilio. E per chi è ancora autosufficiente non mancano i soggiorni in località climatiche, al mare, in montagna o al lago. E’ stato creato lo sportello badanti e il pool antitruffe offrendo una assicurazione gratis contro truffe e rapine destinata agli anziani over 70. Tutti servizi che verranno potenziati. In programma vi è anche l’apertura di almeno 5 nuovi Centri socio-ricreativi per anziani.

Con il nuovo Pgt Milano nei prossimi anni cambierà volto e saprà rispondere al bisogno di case a prezzi accessibili grazie a 35mila nuove abitazioni di housing sociale. Ogni abitazione, inoltre avrà una fermata di metropolitana entro 500 metri e i servizi alla persona saranno a non più di dieci minuti a piedi. Entro il 2013 ci saranno 22 nuovi parchi e la superficie delle nuove aree verdi rese disponibili sarà equivalente a 120 volte il Parco Sempione.

Nuovo orgoglio della città è anche il Museo del Novecento che ha cambiato volto a piazza del Duomo rimettendo Milano al centro della scena internazionale. Il prossimo anno apriranno, nell’area dell’ex Ansaldo, il Museo delle Culture Extraeuropee e nel 2013 il Museo d’Arte Contemporanea. Inoltre per i prossimi cinque anni i musei civici saranno gratuiti per i ragazzi con meno di 25 anni.

L’amministrazione Moratti è intervenuta in maniera strutturale sugli impianti sportivi della città rinegoziando le convenzioni con più di 50 associazioni sportive e stipulando un accordo con il credito sportivo per il rilascio di finanziamenti per un totale di 30 milioni di euro.

Letizia Moratti intende, poi, continuare a lavorare per garantire una città sicura attraverso il potenziamento della videosorveglianza, il completamento del nuovo piano di illuminazione e la presenza di una pattuglia di polizia urbana in ogni quartiere. Milano sarà, inoltre, sempre più verde grazie al completamento del piano clima contro l’inquinamento e 100.000 nuovi alberi. Mentre per Expo 2015 avrà 5 nuovi parchi.

La fase di sperimentazione di Ecopass è terminata. Secondo l’amministrazione Moratti i risultati sono stati raggiunti,  grazie anche al potenziamento del servizio di trasporto pubblico, il bike sharing, il bus di quartiere, il car sharing. L’inquinamento, il traffico e gli incidenti sono diminuiti.  I cittadini milanesi hanno, inoltre, cambiato il loro parco auto con mezzi meno inquinanti. Per tutti questi motivi e per l’attuale congiuntura economica Letizia Moratti ha deciso di rendere gratuito Ecopass per i cittadini milanesi, che non pagheranno più l’ingresso nella Cerchia dei  Bastioni.

I proventi che il Comune continuerà ad incassare dai non residenti che entreranno in città con la propria auto, saranno destinati alla creazione di un fondo per incentivare la sostituzione delle caldaie inquinanti nelle case dei cittadini milanesi.

Per quanto riguarda l’immigrazione Letizia Moratti  sintetizza la sua politica nel concetto di “accoglienza nella legalità” perché “alla base di una piena integrazione debba esserci il rispetto della legge”. L’obiettivo è, infine, di chiudere tutti i campi nomadi abusivi presenti sul territorio.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori