ELEZIONI 2011/ Ballottaggio Milano: affluenza stabile al 53,19% (ore 22)

- La Redazione

Seconda giornata di voto a Milano, Napoli e nelle altre città e province interessate dai ballottaggi. Dalle ore 15, alla chiusura dei seggi, lo spoglio e i primi risultati

UrnaElettoraleTempoRealeR400
Foto: Imagoeconomica

Secondo e ultimo giorno di voto per il ballottaggio delle elezioni comunali di Milano che vedono contrapposti il Sindaco uscente sostenuto dal centrodestra, Letizia Moratti, e il candidato del centrosinistra, Giuliano Pisapia. Alle 15 i seggi chiuderanno e inizierà lo spoglio e la comunicazione dei risultati in tempo reale.

Alle 22 di ieri l’affluenza dei milanesi ai seggi è stata pari al 53,19%, di poco inferiore al dato del primo turno (53,56%). Il dato delle 12 (14,72%, al primo turno aveva votato il 12,16%) aveva fatto credere in una partecipazione più massiccia dell’elettorato. Già alle 19 comunque si poteva registrare un leggero calo (39% contro il 29,90% del primo turno). La zona in cui si è votato di meno è stata la zona 1 (49%), mentre la zona 3 ha fatto registrare l’affluenza più alta (55%).

Da ieri mattina alle 8 sono 6.605.806 gli elettori richiamati alle urne dopo il primo turno del 15 e 16 maggio scorsi. Sono infatti 88 i comuni, di cui 13 capoluoghi di provincia (Milano, Novara, Varese, Rovigo, Rimini, Grosseto, Napoli, Cosenza, Crotone, Trieste, Pordenone, Cagliari e Iglesias) che devono ancora eleggere il proprio sindaco. Sei invece le province ancora in bilico: Vercelli, Mantova, Pavia, Trieste, Macerata e Reggio Calabria. In Sicilia, infine, è in corso il primo turno delle votazioni per eleggere i sindaci di 27 comuni.

Gli occhi della politica nazionale sono comunque concentrati su Milano e Napoli. Ed è proprio nel capoluogo lombardo che si è giocata la partita più importante tra i due schieramenti. Anche per questo la campagna elettorale è stata senza esclusione di colpi: si è passati dalle gravi accuse incrociate tra i candidati, agli episodi, per fortuna limitati, di violenza avvenuti nei mercati rionali o durante l’affissione dei manifesti elettorali.

Per il centrodestra oggi, dopo il deludente risultato del primo turno, non sembra essere in discussione soltanto una simbolica “roccaforte” del berlusconismo, ma gli equilibri stessi della maggioranza. Il centrosinistra sogna invece una vittoria probabilmente insperata alla vigilia, ma da cui costruire un’alternativa politica nazionale, anche se è indubbio che l’asse dello schieramento, dopo gli ottimi risultati del Sel di Nichi Vendola, dell’Italia dei Valori di Di Pietro (e dell’exploit del Movimento a 5 Stelle di Beppe Grillo), sembra destinato a spostarsi verso le forze estreme e radicali.

IlSussidiario.net seguirà per tutta la giornata i risultati dei ballottaggi delle elezioni amministrative nello Speciale dedicato. A questo link sarà invece possibile seguire gli exit poll, i risultati reali, i commenti e le reazioni dei protagonisti del voto milanese.Clicca qui per leggere tutti gli aggiornamenti delle elezioni amministrative 2011, comunali e provinciali

Clicca qui per leggere tutti gli aggiornamenti delle elezioni comunali di MilanoClicca qui per rimanere in contatto con IlSussidiario.net su FACEBOOK 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori