FOTOGALLERY/ Pompeo Leoni, il social housing sbarca a Milano. L’inaugurazione

Oggi è stato inaugurato a Milano il progetto di social housing Pompeo Leoni, con l’intervento anche del sindaco Moratti: «Una casa “sussidiaria” per rispondere ai bisogni di tutti»

04.05.2011 - La Redazione
1-w450-3
Oggi è stato inaugurato il progetto Pompeo Leoni

FOTOGALLERY – POMPEO LEONI – È stato inaugurato oggi il progetto Pompeo Leoni a Milano che offrirà la possibilità di risolvere il problema abitativo a studenti universitari, famiglie, giovani coppie e lavoratori fuori sede. Il progetto, promosso dalle cooperative Compagnia dell’Abitare e La Ringhiera e nato quattro anni fa da un’idea della Compagnia Delle Opere. Offre appartamenti nuovi e già perfettamente arredati a prezzi significativamente più bassi di quelli di mercato.

Il social housing del centro Pompeo Leoni è composto da tre edifici che in totale offrono 74 appartamenti divisi in monolocali, bilocali, trilocali e quadrilocali in una zona strappata all’abbandono e riqualificata: «Abbiamo restituito alla città di Milano un’area prima abbandonata e poi occupata abusivamente – ha dichiarato oggi all’inaugurazione Antonio Intiglietta, presidente di Compagnia dell’Abitare -. L’iniziativa è un esempio di ciò che accade quando Pubblica Amministrazione e operatori sociali  davvero “collaborano”: si risponde a un bisogno e si recuperano spazi a rischio degrado. Per far fronte alla sempre più impellente esigenza abitativa e realizzare abitazioni a canone sociale occorre il contributo di tutti».

Anche il sindaco di Milano, Letizia Moratti, ha parlato del concetto di sussidiarietà che sta alla base di questo progetto: «È in questo senso che intendiamo una politica della casa “sussidiaria” ai bisogni della persona: più qualità, maggiore efficienza e minori costi grazie ai privati, senza assolutamente trascurare l’aspetto sociale che è fondamentale in questo ambito e che rimane prerogativa della stretta vigilanza del soggetto pubblico».

I lavori, cominciati nel dicembre 2007, sono quasi conclusi e il prodotto finale sarà, come ha detto Jacopo Vignali, presidente de La Ringhiera: «Una comunità formata da studenti, giovani coppie, lavoratori fuori sede che vivono in un contesto nuovo realizzato in appartamenti di varie metrature al fine di favorire una familiarità e una solidarietà che sono poi i principi cardini della nostra gestione. La Ringhiera, infatti, ha sempre perseguito quella solidarietà sociale tra gli studenti al fine di dare a tutti i giovani che lo desiderino, la possibilità di una vita in comune dove sia possibile che lo studente universitario possa fare un’esperienza positiva mettendo in gioco la propria responsabilità e prendendo sul serio le proprie esigenze».

Il progetto Pompeo Leoni

Il progetto Pompeo Leoni

Il progetto Pompeo Leoni

Il progetto Pompeo Leoni

Il progetto Pompeo Leoni

Il progetto Pompeo Leoni

Il progetto Pompeo Leoni

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori