DIRETTA STREAMING/ Video: le celebrazioni per Sant’Ambrogio, patrono di Milano. Oggi 7 dicembre 2013

- La Redazione

Come ogni anno, il 7 dicembre è per tutti i milanesi la festa di Sant’Ambrogio. Nel giorno della celebrazione del santo patrono, è immancabile l’appuntamento con la fiera degli Oh Bej Oh Bej

milano_santambrogio_follaR439
immagine d'archivio

Il 7 dicembre per tutti i milanese è il giorno di Sant’Ambrogio. In occasione della festa patronale, molti abitanti del capoluogo lombardo si recheranno alla messa, in onore del santo, che sarà presieduta presso l’omonima Basilica dal cardinale Angelo Scola alle ore 10.30, ma un altro evento caratteristico di questa giornata è la celebre fiera degli “Oh Bej, Oh Bej” che chiama a raccolta moltissimi cittadini anche da fuori città. In occasione dei festeggiamenti per il Santo Patrono la tradizionale fiera viene allestita – dalle 8.30 alle ore 21.00 – intorno al Castello Sforzesco. Ma le bancarelle coloreranno Milano anche l’indomani, domenica 8 dicembre, giorno dell’Immacolata Concezione. Per quanto riguarda le  funzioni religiose, le celebrazioni inizieranno alle 18 di oggi con il cardinale Angelo Scola che, sempre nella Basilica di Sant’Ambrogio, rivolgerà il suo messaggio all’intera diocesi e città. Nella giornata di sabato 7 saranno sette le messe previste (8:00, 9:00, 10:30, 12:15, 17:00, 18:00, 19:00) con quella delle 10:30 – la santa messa pontificale – celebrata sempre dall’Arcivescovo Scola. Per quanto riguarda invece la ricorrenza dell’Immacolata Concezione (quarta domenica d’avvento) verrà celebrata dal Monsignor Erminio De Scalzi, in lingua latina, la solenne messa pontificale. Tornando invece agli Oh Bej Oh Bej, ricordiamo come questa era solita snodarsi intorno alla stessa basilica di Sant’Ambrogio, salvo poi trasferirsi, per motivi di ordine pubblico, in Piazza Castello (nel tratto di strada fino a Viale Gadio). Qui, grazie ai 424 espositori,  tutti i gusti saranno appagati: dolciumi, giocattoli per bambini, oggetti in ferro battuto e rame, artigianato locale, libri, fiori e addobbi natalizi; non mancheranno ovviamente caldarroste e vin brulè che scalderanno i visitatori. La fiera ha origini molto antiche: risale addirittura al 1288, quando in città arrivò Giannetto Castiglione che portò ai bambini doni e dolciumi, con quest’ultimi che esclamarono “Oh bej! Oh bej!”, termine che poi è stato utilizzato per dare il nome all’evento stesso. Ma c’è dell’altro, anche quest’anno avrà luogo la fiera degli “Alter Bej”, realizzata dagli operatori dell’Associazione Altrimenti sul cavalcavia Bussa (che collega la stazione di Porta Garibaldi con il quartiere Isola). Verranno esposte produzioni artigianali e creazioni artistiche, il tutto accompagnato dalle esibizioni di musicisti, giocolieri e artisti di strada.







© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori