EXPO 2015 / Terremoto, il padiglione Nepal completato gratis dagli altri operai (ultime notizie, oggi 29 aprile 2015)

Anche lo chef Massimo Bottura si è unito alla squadra di Ambassador per Expo Milano 2015, cioè i portavoce del messaggio dell’evento, “Nutrire il Pianeta, Energia per la Vita”.

29.04.2015 - La Redazione
expo_milano_2015_r439
Immagine di archivio

Una bella storia di solidarietà arriva dall’area di Expo 2015. Come riportato dal magazine Vita, gli operai che erano al lavoro nel Padiglione Nepal hanno ovviamente dovuto lasciare Milano per tornare nel loro Paese devastato dal terremoto di magnitudo 7.9 avvenuto sabato scorso che fino ad ora ha già provocato oltre 5000 morti. Lo spazio espositivo è stato dunque lasciato solo parzialmente completato, ma gli altri operai rimasti sul posto hanno deciso di proseguire i lavori gratuitamente, organizzandosi su turni. Protagonisti del bel gesto sono operai dei padiglioni già terminati e anche qualche dipendente di Expo. “Siamo tutti commossi dal vedere che il cantiere non è fermo, e che vi si parlano tutte le lingue”, ha detto al magazine Vita un operaio. “Tra l’altro le maestranze che si sono rese disponibili sono qualificate – ha aggiunto – perchè stanno completando alcuni lavori di cesello fatti a mano dai nepalesi con grande perizia, in modo che anche il loro stand possa aprire tra due giorni senza sfigurare”.

E’ stato presentato questa mattina in conferenza stampa “Pianeta Lombardia”, il padiglione di Regione Lombardia a Expo 2015. Verrà inaugurato il prossimo 3 maggio e “ci saranno due spazi – ha fatto sapere il governatore lombardo Roberto Maroni – Il primo, al piano terreno, sarà quello che consentirà ai visitatori di conoscere la Lombardia attraverso un insieme di filmati, anche interattivi, che illustreranno le bellezze e anche le bontà della nostra regione, mentre il piano superiore sarà un luogo di incontro tra le Istituzioni, tra le rappresentanze del mondo delle imprese, per facilitare gli incontri B2B, per incontrare il mondo e ci sarà anche uno spazio per degustare i prodotti lombardi”. Pianeta Lombardia sarà dunque “un luogo fisico per fare conoscere, vedere e anche gustare le tante nostre bellezze della Lombardia – ha aggiunto Maroni -. Vogliamo che chiunque entri nel nostro padiglione ricordi questa esperienza, che venga colpito e debba ricordarsi che ha visitato un luogo che non ha mai visto prima”. Nello specifico, al piano terra “ci saranno anche gli ologrammi di due personaggi lombardi molto famosi, la regina Teodolinda e il poeta Virgilio, che daranno il benvenuto ai visitatori in diverse lingue e interagiranno con i visitatori, per cui saranno le nostre guide di eccezione”. A seguire, ha spiegato ancora Maroni, “accoglieremo i visitatori con un tour ‘immersivo virtuale’ di presentazione dei siti Patrimonio dell’Unesco presenti in Lombardia, perché vogliamo promuovere nostra regione per quello che è, ovvero un patrimonio dell’umanità, anche attraverso questa esperienza virtuale, che parte dal nostro padiglione in Expo, ma poi proseguirà fuori. Vogliamo davvero stupire il mondo e sono convinto che ci riusciremo”.

Per motivi di ordine pubblico in vista dell’imminente avvio di Expo Milano 2015, da domani e fino al prossimo 28 maggio sarà vietato sorvolare l’area dell’esposizione e le zone limitrofe, fatta eccezione per gli aeromobili militari, di Stato, di soccorso, di emergenza e del traffico commerciale. Lo fa sapere oggi l’Enac, l’Ente Nazionale per l’Aviazione Civile, precisando che la zona interessata dal divieto comprende anche il sedime dell’Aeroporto di Bresso, area inserita sul territorio della provincia di Monza e della Brianza e della provincia di Varese. La decisione è stata presa durante la riunione del 23 aprile del Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica di Milano, su richiesta del Prefetto di Milano. Nel corso del mese, si legge ancora, verranno comunque verificate e valutate eventuali necessità di proroga dell’avviso.

A due giorni dall’inaugurazione, nell’area di Expo 2015 è arrivata anche una riproduzione della Madonnina del Duomo di Milano. La copia, in scala 1:1 e realizzata in bronzo dalla Fonderia Nolana Del Giudice, è stata collocata all’interno del padiglione della Veneranda Fabbrica, lo storico ente preposto alla conservazione e valorizzazione della Cattedrale. Come si legge sul sito ufficiale, l’allestimento del padiglione che ospita la statua “si svilupperà su più livelli, portando il visitatore ad accostarsi all’incontro con la Madonnina attraverso successivi momenti”. Ricreando la suggestione di Piazza del Duomo, “il pubblico entrerà in un’area che ricostruirà la piazza. Volgendo il proprio sguardo verso l’alto, si avrà la percezione di contemplare la Terrazze centrale della Cattedrale, evocata dai segni del Monumento, prima di immettersi in un percorso a gradinate che condurrà il visitatore in cima alla struttura, fino ai piedi della Madonnina”. Clicca qui per vedere il video

Quasi cinquemila agenti di polizia in piazza il primo maggio giorno di apertura dell’Expo. Sale infatti la tensione: oltre ai 2600 già pronti il ministero degli interni ha inviato a Milano altri duemila agenti. Gli antagonisti hanno annunciato da giorni manifestazioni contro l’esposizione universale e secondo  le ultime notizie si attende l’arrivo nel capoluogo lombardo di centinaia di militanti provenienti da paesi europei. La paura insomma è di trovarsi davanti un altro G8 come quello di Genova del 2001. Massima attenzione soprattutto davanti alla Scala dove la sera del primo maggio va in scena la Turandot: secondo indiscrezioni potrebbe essere questo l’obbiettivo degli antagonisti. Ieri intanto la polizia ha fatto un blitz nel quartiere del Giambellino dove sono state sequestrate mazze e bombe molotov e alcuni giovani sono stati portati in questura, sarebbero elementi dell’area insurrezionale anarchica.

Anche lo chef Massimo Bottura si è unito alla squadra di Ambassador per Expo Milano 2015, cioè i portavoce del messaggio dell’evento, “Nutrire il Pianeta, Energia per la Vita”. Ognuno di loro infatti, come si legge sul sito ufficiale dell’Esposizione Universale che prenderà il via venerdì 1 maggio, ha declinato quello che rappresenta e significa il Tema globale di Expo Milano 2015. “L’ingrediente che ho scelto per rappresentare Expo è il pane affiancato alla cultura – ha detto Bottura – perché attraverso la cultura che rende visibile l’invisibile il pane può diventare oro, può aiutare a sfamare e può trasmettere emozione”. Andrea Bocelli, Ambassador Extraordinary Expo Milano 2015, sarà invece il protagonista principale di “Expo 2015: THE OPENING”, l’Evento Mondiale di Apertura che si terrà a Milano il 30 aprile 2015. Tra i tanti Ambassador di Expo Milano 2015 troviamo anche Giorgio Armani, Franco Baresi, don Gino Rigoldi, Massimiliano Fuksas, Antonella Clerici, Giorgio Squinzi, Carla Fracci, Gualtiero Marchesi e Renzo Arbore.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori