SUICIDIO IN QUESTURA / Milano, ragazzo di 22 anni si getta dal terzo piano

Un ragazzo italiano di 22 anni è morto dopo essere precipitato dal terzo piano della Questura di Milano sul lato prospiciente corso di Porta Nuova. Ecco cosa è successo.

19.07.2015 - La Redazione
auto_incidente_polizia_r439
Immagine di archivio (infophoto)

Un ragazzo italiano di 22 anni è morto dopo essere precipitato dal terzo piano della Questura di Milano sul lato prospiciente corso di Porta Nuova. Come riferito dalle forze dell’ordine, il giovane era in stato confusionale e in precedenza era stato trovato nei pressi della chiesa di piazza Bernini dopo essere scappato di casa al culmine di una lite con i genitori. Proprio loro hanno aiutato la polizia nella ricerca del ventiduenne che è stato condotto in questura alle 6.30, dove continuava a dire frasi senza senso e per questo affidato alle cure dei medici del 118. Ma le condizioni del ragazzo sono risultate nella norma ed è stato accertato uno stato di apparente serenità: poi improvvisamente, spostandosi verso il cortile interno per arrivare all’ambulanza, ha imboccato la rampa di scale vicina e arrivato al terzo piano nell’atrio della divisione polizia Anticrimine, si è lanciato dall’unica finestra finendo su un terrazzamento e morendo sul colpo. Nel frattempo, altri agenti, alla presenza dei familiari, stavano procedento alla perquisizione dell’appartamento, dove hanno trovato 70 grammi di marijuana. (Serena Marotta)



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori