PRIMARIE PD MILANO 2016 / Centrosinistra dopo Pisapia: il caso-Sala, critiche da ogni parte ma vola nei sondaggi (ultime notizie oggi, 23 gennaio)

- La Redazione

Primarie Pd Milano 2016, centrosinistra dopo Pisapia: il caso-Sala, vola nei sondaggi ma è invaso dalle polemiche dei suoi avversari interni e di opposizione. Le ultime notizie di oggi

giuseppesala_expo_zoomR439
Beppe Sala (Fonte Infophoto)

C’è un caso che più di tutti coinvolge le primarie del Pd a Milano in questo 2016: di fatto un unico vero candidato sembra volare nei sondaggi e nei gradimenti da un lato, ma è invaso da polemiche politiche di opposizioni interne ed esterne. Chi? Ma ovviamente Giuseppe Sala, col forte sponsor di Matteo Renzi e dopo il grande lavoro a Expo 2015, l’ex commissario unico vede una duplice situazione a tratti schizofrenica che lo sta portando di certo avanti nei sondaggi tra i cittadini ma assai osteggiato dal Partito Democratico che se davvero vincesse lui le primarie poi “dovrebbe” sostenerlo. Ieri mattina è stato pubblicato un sondaggio elettorale alla trasmissione Agorà e il risultato degli exit poll è “impietoso” nei confronti degli altri candidati alle primarie del prossimo 6-7 febbraio. Sala viene dato tra il 47 e il 51%, mentre Francesca Balzani è accreditata tra il 29% e il 32%; Pierfrancesco Majorino invece viene dato tra il 19% e il 21%, mentre chiude Antonio Iannetta (0-1%). Poi le polemiche, il caso Expo e i presunti privilegi che gli vengono imputati con anche qui presunti conflitti d’interessi per la sua posizione e per la sua candidatura. Sala tira avanti, dritto sui programmi e con il vento dei sondaggi: arriverà al termine così?



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori