PRIMARIE PD MILANO 2016/ Centrosinistra, il dopo-Pisapia? Video: quiz ai candidati su Milano (ultime notizie oggi 28 gennaio)

- La Redazione

Primarie Pd Milano 2016, centrosinistra e il dopo-Pisapia: Balzani e la scelta “femminista”, le ultime news sui candidati democratici. Ultime notizie di oggi 28 gennaio 2016.

sala_balzani_primarieR439
I candidati alle Primarie Pd Milano (Infophoto)

Si terranno il 6 e il 7 febbraio prossimi le primarie Pd a Milano. A pochi giorni dall’appuntamento i quattro candidati Giuseppe Sala, Francesca Balzani, Pierfrancesco Majorino e Antonio Iannetta sono stati intervistati dal comitato organizzatore delle primarie del centrosinistra. Francesca Balzani è vicesindaco sotto la giunta Pisapia; Pierfrancesco Majorino è assessore alle Politiche Sociali sempre sotto la giunta Pisapia; Giuseppe Sala è l’ex commissario generale di Expo; Antonio Iannetta è un manager nel campo degli interventi sociali. A tutti sono state fatte domande su Milano per metterli alla prova sulla conoscenza della città per la quale si candidano a diventare sindaco: Qual è il cocktail tipico di Milano? In Porta Romana c’è l’asfalto o il pavè? Quali cose da ‘milanese imbruttito’ ti capita di fare più spesso? A questi e altri quesiti curiosi sono stati sottoposti i quattro candidati che si sono prestati anche a registrare l’intervista. Ecco allora le loro risposte, non sempre corrette (clicca qui per vedere il video) 

Mancano pochi giorni alle primarie Pd a Milano che si terranno il 6 e il 7 febbraio prossimi. I candidati sono Giuseppe Sala, Francesca Balzani, Pierfrancesco Majorino e Antonio Iannetta. Pierfrancesco Majorino, attuale assessore alle Politiche Sociali sotto la giunta Pisapia, ha svelato la sua idea di turismo a TTG Italia, la business unit turismo di Rimini Fiera, sostenendo come sia la mobilità la chiave di sviluppo per questo settore: “L’alta velocità ha sicuramente dato un impulso maggiore al turismo internazionale. Il tema che a mio avviso rimane evidente è un altro: quando si arriva a Milano come ci si sposta? Abbiamo fatto passi da gigante in questi anni sul tema della mobilità. Ma dobbiamo affrontare scelte ancora più radicali per il futuro. Immagino una città ad emissioni zero nel 2040, dove ci saranno molte più linee della metropolitana, più mezzi di superficie, un allargamento consistente di Area C e tante, tantissime piste ciclabili in sicurezza. In un’ottica larga di Città Metropolitana. Anche questo è pensare al turismo, oltre che permettere ai cittadini milanesi di vivere meglio”.

Una settimana e poco più all’inizio delle primarie Pd a Milano dove a combattersi sono in 4, ma il favorito al momento è uno e uno solo, Beppe Sala. Gli inseguitori, Majorino e Balzani, ci provano ma la battaglia è dura, con i consensi che parlano chiaro e a favore dell’ex commissario di Expo Milano 2016. Intervista da Repubblica, parla l’attuale vicesindaco di Milano, proprio quella Francesca Balzani che sta cercando nella sua campagna elettorale di battere il suo rivale Sala, con anche delle “sparate” forse eccessive, come “mezzi, bus e tram gratis per tutti a Milano”. I colleghi romani hanno provato a chiedergli però come riesce a vivere il doppio impegno di donna impegnata in politica e madre di tre figli: «Non è facile, a livello organizzativo bisogna sempre fare in modo che ci sia qualcuno che prende, fa e porta i ragazzi in giro e poi anche dal punto di vista affettivo, non esserci quando qualcuno ti vuole con lui». Insomma, un’immagine un po’ diversa dalla solita programmatica e che inquadra come una donna come lei voglia costruire qualcosa in futuro, anzi è proprie lei che afferma come “le donne costruiscono il futuro”. E qui il solito punto che ritorna di quella linea un po’ideologica dell’emencipazione a tutti i costi: una semplice intervista dove si racconta la propria vita di mamma e politica è già diretta e interessante, a nostro parere non serve aggiungersi sempre un’appendice “femminista” che suona più come aggiunta posticcia finale.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori