MILVA, COM’È MORTA E MALATTIA: NON ALZHEIMER/ “Riusciva comunque a capire e gioire”

- Mirko Bompiani

Milva, com’è morta? La pantera di Goro non soffriva di Alzheimer. La smentita della figlia Martina Corgnati: “Riusciva comunque a capire e a gioire”, ha raccontato oggi

milva
Milva

Milva non soffriva di Alzheimer. A smentire quanto emerso ieri dopo la notizia della morte della cantante è stata la figlia dell’artista, Martina Corgnati, che nella giornata di oggi ha rilasciato un’intervista al Corriere della Sera, in cui ha in primis smentito il decesso per Covid e poi ha chiarito che non era quella la malattia di cui soffriva. Pur senza fare menzione della patologia precisa, la figlia di Milva ha parlato di una malattia neurologica e degenerativa che non ha niente a che fare con l’Alzheimer. Inoltre, ha spiegato che la causa di questa patologia potrebbe essere legata alla vita intensa e impegnativa vissuta dalla cantante, che cercava continuamente sfide artistiche, oltre che ad una forma di stanchezza molto profonda. A causa della sua malattia aveva problemi di varia natura, che però non le impedivano di comunicare con le persone a lei chiare, come precisato da Martina Corgnati. (agg. di Silvana Palazzo)

MILVA È MORTA: “MALATTIA SI ERA IMPADRONITA DI LEI”

Attorno alla malattia di Milva e sulle cause della sua morte nelle ultime ore ci sono state diverse polemiche. Da quelle vergognose dei no vax, che hanno preso d’assalto gli account social della cantante, a quelle di Rita Pavone. «Leggo tante belle parole sulla grande Milva. Dalla gente e media tutti. Ma perché non gliele avete dette quando era ancora in vita? Le avrebbe fatto piacere sentirle nel momento in cui la malattia si è impadronita di lei. Xché bisogna morire per sentirsi dire quanto si è amati?», ha scritto l’artista su Twitter. Proprio lei oggi dedicandole un post aveva parlato della lunga malattia, senza però entrare nel dettaglio della battaglia che la pantera di Goro ha dovuto combattere, ma esprimendo il dolore per questa incredibile perdita. È stata la figlia di Milva a rivelare, annunciando purtroppo la morte della madre, che la cantante soffriva di Alzheimer. (agg. di Silvana Palazzo)

MILVA È MORTA: COMBATTEVA CONTRO L’ALZHEIMER?

La morte di Milva, apprezzata cantante italiana soprannominata “La pantera di Goro”, ha suscitato profondo cordoglio nel mondo dello spettacolo e della musica, con tanti artisti che sui propri account social si sono affrettati a pubblicare i loro messaggi di vicinanza ai suoi cari e a ricordare una figura che ha contraddistinto più o meno marcatamente le loro carriere. In tanti si sono domandati in queste ore quale sia stata la causa del decesso dell’artista e a fugare ogni dubbio ci ha pensato in queste ore la figlia di Milva, Martina Corgnati, la quale ha reso noto che sua madre era in lotta da tempo contro l’Alzheimer.

La malattia l’ha portata a spegnersi in maniera graduale nella propria casa, situata in pieno centro a Milano. Giungono intanto le prime conferme in merito alle esequie della donna: nel corso della mattinata di martedì 27 aprile 2021, in particolare dalle 9.30 in poi, nel foyer del Piccolo Teatro Strehler verrà allestita la camera ardente e seguiranno in forma strettamente privata i funerali, nel pieno rispetto delle normative anti-contagio in materia di funerali e riti religiosi. (aggiornamento di Alessandro Nidi)

MILVA È MORTA: L’ADDIO ALLE SCENE

Dopo la notizia della morte di Milva, che ha scosso il mondo dello spettacolo e della musica, i fan della pantera di Goro si sono interrogati sulla lunga malattia contro cui aveva combattuto. Secondo quanto riportato da Blitz Quotidiano, si sarebbe ritirata dalle scene a causa dell’Alzheimer, ma non ci sono riscontri in merito, anche perché è sempre stato massimo il riserbo sulle condizioni di salute di Milva. Nel 2010 aveva detto addio alle scene con una lunga lettera pubblicata sul suo sito ufficiale. «Oggi questa magica e difficile combinazione forse non mi è più accessibile: per questo, dato qualche sbalzo di pressione, una sciatalgia a volte assai dolorosa, qualche affanno metabolico; e, soprattutto, dati gli inevitabili veli che l’età dispiega sia sulle corde vocali sia sulla prontezza di riflessi, l’energia e la capacità di resistenza e di fatica, ho deciso di abbandonare definitivamente le scene e fare un passo indietro in direzione della sala d’incisione, da dove posso continuare ad offrire ancora un contributo pregevole e sofisticato», scriveva la cantante a cui oggi diciamo addio. (agg. di Silvana Palazzo)

RITA PAVONE “LUNGA E SILENZIOSA MALATTIA”

Addio a Milva, all’anagrafe Maria Ilva Biolcati. La “pantera” di Goro aveva 81 anni e combatteva da tempo contro la malattia, di cui però si sa poco. “Dopo una lunga e silenziosa malattia, ci ha lasciato per sempre Milva. Artista a 360 gradi, bellissima donna dalla grande voce da contralto, interprete unica nel suo genere, professionista quasi maniacale, attrice comica e drammatica insieme e grande donna. Addio Milva. Ci mancherai“, scrive su Twitter Rita Pavone. Proprio per la sua malattia non aveva potuto ritirare personalmente il premio che le aveva assegnato il Festival di Sanremo nel 2018. Il 26 marzo scorso comunque si era vaccinata al coronavirus e sulla sua pagina Facebook aveva pubblicato un post su Facebook per spingere tutti a partecipare alla campagna vaccinale.

Io mi vaccino perché tengo alla mia vita a e alla vita altrui. Fatelo anche voi. Abbiamo bisogno di tornare alla vita di prima, e di abbracciare i nostri cari. Tutti quanti insieme possiamo farcela a sconfiggere questo virus“. Un vero peccato non abbia avuto la possibilità di farlo. (agg. di Silvana Palazzo)

MILVA, COM’É MORTA? POCHI DETTAGLI SULLE CAUSE

Lutto nel mondo della musica italiana: Milva è morta all’età di 82 anni. La celebre cantante di Goro, considerata una delle più grandi interpreti della storia della canzone italiana, si è spenta oggi, sabato 24 aprile 2021 a Milano. Come riporta Repubblica, Ilvia Maria Biolcati si è spenta nella sua casa di via Serbelloni, con al suo fianco la segretaria Edith e l’affetto della figlia, la critica d’arte Martina Corgnati. In molti si staranno chiedendo com’è morta Milva ma per il momento non sono stati resi noti i particolari. Ciò che sappiamo è che la “pantera di Goro” da tempo combatteva con la malattia: ad undici anni dal ritiro dalle scene, la cantante aveva perso la coscienza del tempo e della memoria, sembra che le sue condizioni siano peggiorate esponenzialmente nel corso degli ultimi giorni.

MALATTIA AVEVA ALLONTANATO LA CANTANTE DALLA SCENA

Milva ha scritto pagine importanti della storia della musica italiana ed è considerata tra le migliori insieme a Mina e Iva Zanicchi. Nel corso della sua straordinaria carriera ha collaborato con i più grandi artisti nostrani, pensiamo a Franco Battiato e Giorgio Strehler, e purtroppo è stata costretta al ritiro dal sopraggiungere della malattia. Particolarmente commovente un messaggio che condivise su Facebook: «Stavo lavorando all’album quando mi sono sentita malissimo, scoprendo poi a causa di diverse patologie, così sono stata ricoverata. Ho perso l’uso delle gambe e la memoria. Sono uscita dalla clinica che ho recuperato tutto, ma ho messo a dura prova la mia salute anche a causa della carriera. Per anni non ho avuto giorni di ferie, mai. E il mio corpo mi ha presentato il conto, a 71 anni». Una delle ultime interviste di Milva risale al 2019, ai microfoni del Corriere della Sera, e raccontò cosa rappresentava per lei la vecchiaia: «I pregi, a dire il vero, sono davvero pochi. Ma forse c’è più tempo per ricreare equilibri, fare valutazioni, assaporare il vissuto, arrivare a una saggezza». Nessun riferimento alla malattia che purtroppo l’ha sconfitta…

© RIPRODUZIONE RISERVATA