Mino Raiola operato? Come sta/ “No intervento d’urgenza”, ma problemi di salute…

- Luca Bucceri

Mino Raiola operato a Milano? Il procuratore è stato ricoverato all’ospedale San Raffaele, ma sul suo profilo Twitter viene smentita la notizia dell’intervento

mino raiola
Mino Raiola

Nel pomeriggio di oggi si era inizialmente diffusa la notizia che Mino Raiola fosse stato sottoposto a un’operazione d’urgenza presso l’ospedale “San Raffaele” di Milano, ma l’ufficio stampa dell’agente italo-olandese ha successivamente smentito queste indiscrezioni attraverso un cinguettio postato sul profilo ufficiale del procuratore, nel quale si parla di controlli programmati da tempo.

Come appreso e riferito dall’agenzia di stampa ANSA, non c’è nessuna connessione con il Coronavirus: “Nulla a che vedere con il Covid, problemi di salute che si sarebbero manifestati qualche tempo fa e che avevano spinto Raiola a eseguire i primi accertamenti a Montecarlo. Poi, la scelta di rivolgersi al San Raffaele di Milano, dove il procuratore è attualmente ‘sotto osservazione'”. (aggiornamento di Alessandro Nidi)

MINO RAIOLA: “NESSUN INTERVENTO URGENTE, MA ANESTESIA PER…”

Giungono aggiornamenti rassicuranti sulle condizioni di salute di Mino Raiola, procuratore di numerose stelle del calcio italiano e non solo, fra cui figurano De Ligt, Donnarumma, Haaland, Ibrahimovic e Pogba. Come ha chiarito il suo entourage su Twitter, l’agente non ha subito alcun tipo di intervento d’urgenza nella giornata odierna all’ospedale “San Raffaele” di Milano, dove tuttavia è stato posto sotto sedazione per l’effettuazione di alcuni controlli medici programmati.

Nulla di allarmante, fortunatamente, anche se comunque, stando a quanto si apprende da fonti vicine al procuratore e riportate dalle principali testate giornalistiche sportive, Raiola dovrà ancora rimanere all’interno del nosocomio sotto osservazione. (aggiornamento di Alessandro Nidi)

MINO RAIOLA, TWEET SMENTISCE OPERAZIONE D’URGENZA

Mino Raiola non è stato operato d’urgenza a Milano, come era stato riportato dalle principali agenzie di stampa nazionali nel primo pomeriggio di oggi, mercoledì 12 gennaio 2022. Il procuratore calcistico italo-olandese si trova effettivamente ricoverato presso l’ospedale “San Raffaele”, ma semplicemente per una serie di controlli che sarebbero stati pianificati e concordati con l’équipe medica del nosocomio meneghino.

Una versione dei fatti dapprima confermata ai microfoni de “La Gazzetta dello Sport” dal professor Alberto Zangrillo, medico di Silvio Berlusconi e presidente della compagine calcistica del Genoa, il quale ha parlato di un qualcosa di “programmato” e che “nulla ha a che vedere con il Covid”. Intanto, sul profilo Twitter dell’agente sono state pubblicate le seguenti parole: “Mino Raiola è stato sottoposto a controlli medici ordinari che hanno necessitato di anestesia. Si tratta di controlli programmati, non c’è stato nessun intervento d’urgenza”. Insomma, una vera e propria smentita da parte dell’entourage di Raiola e che rassicura i suoi follower. (aggiornamento di Alessandro Nidi)

MINO RAIOLA OPERATO A MILANO

Sono ore di apprensione nel mondo del calcio per le condizioni di salute di Mino Raiola, il noto agente italo-olandese, che nelle scorse ore è stato ricoverato e sottoposto ad operazione d’urgenza presso l’ospedale San Raffaele di Milano. Raiola, 54 anni, è uno dei procuratori di calciatori più potente al mondo e nella sua scuderia vanta giocatori dal calibro di Ibrahimovic, Pogba, Donnarumma, Haaland e tanti altri. Ancora ignote le cause del ricovero, ma Raiola è sotto osservazione dopo la delicata operazione.

A rendere nota la notizia del ricovero e della successiva operazione d’urgenza sono stati i più rinomati giornali sportivi italiani, dalla Gazzetta dello Sport al Corriere dello Sport, passando per ribattute dai quotidiani di cronaca e attualità. Tutti monitorano con attenzione ciò che è successo e sta ancora succedendo al San Raffaele, dove il procuratore italo-olandese è stato ricoverato per gravi problemi di salute che hanno costretto l’equipe medica che lo ha in cura a optare per l’operazione con massima urgenza.

MINO RAIOLA, CHI È IL PROCURATORE DEI BIG DEL CALCIO

Da sempre tra i massimi protagonisti di ogni sessione di calciomercato, sia essa estiva o invernale, Mino Raiola è uno dei procuratori più influenti e ricchi del panorama calcistico mondiale. I suoi assistiti da sempre possono contare sulle spalle dell’agente che, da affari quasi impossibili, ha sempre saputo trovare uno spiraglio per chiudere accordi da record e trasferimenti monstre. Uno degli ultimi messi a punto è quello di Gianluigi Donnarumma, portiere della Nazionale italiana campione d’Europa, portato al Paris Saint-Germain dopo il trionfo in terra inglese della selezione di Mancini.

Tra gli assistiti c’è anche Zlatan Ibrahimovic, prima perla nella scuderia del procuratore, che dal Malmoe l’ha portato all’Ajax e lo ha fatto scoprire al mondo intero con i passaggi a Juve, Inter, Barcellona, Manchester United e Milan, club col quale lo svedese gioca tutt’ora e col quale ha di recente rinnovato per un anno la sua esperienza. Lo stesso Ibrahimovic, che all’apparenza è sempre duro e schivo, aveva elogiato Raiola a “Che tempo che fa”: “Mino è un agente, un amico e un padre. Mi ha aiutato molto a inizio carriera”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA