VIDEO MINUTO SILENZIO MORTI CORONAVIRUS/ Bandiere mezz’asta, l’Italia in preghiera

- Niccolò Magnani

Minuto di silenzio per le morti da coronavirus in Italia: oggi 31 marzo alle ore 12 bandiere mezz’asta in tutti i Comuni e diretta tv su tutti i canali Rai e Mediaset

Prete confessioni
Sacerdote benedice bare (LaPresse, 2020)
Pubblicità

Bandiere a mezz’asta in segno di lutto, preghiere in ogni parte d’Italia e silenzio per commemorare i morti da coronavirus, gli oltre 11mila cuori spezzati da questa infame pandemia. «Nessuno si salva da solo» aveva detto venerdì scorso Papa Francesco nella Piazza San Pietro deserta e così anche oggi riecheggia quel messaggio e quella preghiera un po’ dovunque in un’Italia segnata dal virus, dal dolore per la perdita dei propri cari e anche dai sacrifici per una vita così pesantemente segnata in poco tempo. Dal Quirinale fino al Comune di Bergamo, da Roma fino a Milano, dai fedeli fino agli atei passando per i più giovani e più anziani: un popolo intero in silenzio che guarda al cielo per ricordare le vittime e che dice un profondo grazie a chi sta lottando in prima linea da mesi ormai per contrastare e “frenare” questa emergenza. «In silenzio e raccoglimento. Un pensiero ai defunti. Vicino alle tante famiglie» ha scritto poco fa il Governatore Lazio e segretario Pd Nicola Zingaretti, tra l’altro da poco uscito indenne dopo alcune settimane di malattia coronavirus.

Pubblicità

MINUTO SILENZIO PER VITTIME MORTI

Oggi alle 12 l’Anci ha indetto un minuto di silenzio per le vittime del coronavirus dall’inizio della pandemia fino ad oggi: l’Italia, come tristemente noto, è il Paese al mondo che ha dovuto registrare maggior decessi con il numero tragico raggiunto ieri di 11591 persone con la vita spezzata dal Covid-19. Per questo l’Associazione Nazionale Comuni Italiani ha proposto di esporre la bandiere a mezz’asta in tutti i paesi e le città d’Italia con la Rai e Mediaset che hanno aderito alla commemorazione e manterranno il minuto di silenzio su tutte le proprie reti dalle ore 12.

Pubblicità

«Doveroso un omaggio a chi non ce l’ha fatta e a chi sta lottando in prima linea», è il commento dei due colossi della tv italiana che si uniscono così alla lodevole iniziativa Anci una settimana dopo il grande momento di preghiera indetto da Papa Francesco con la recita del Padre Nostro sempre alle ore 12. L’’iniziativa di commemorazione è nata nella provincia di Bergamo, la più colpita dalla pandemia Covid-19, con i sindaci di 243 paesini che hanno chiesto di organizzare il minuto di silenzio (con fascia tricolore di fronte al municipio e bandiere a mezz’asta) all’intera provincia. La proposta è arrivata fino all’Anci che ha così deciso di aderirvi oggi ultimo giorno di un marzo di sangue destinato ad essere ricordato purtroppo per decenni.

DIRETTA RAI-MEDIASET, IL MINUTO DI SILENZIO

«Come succede sempre nelle grandi emergenze i sindaci sono destinatari e custodi delle preoccupazioni dei cittadini e delle loro comprensibili angosce, e sottoposti alla forte pressione di avere la responsabilità di una comunità intera», scrive il n.1 dell’Anci Antonio De Caro nella lettera inviata agli 8mila Comuni italiani, «Lo sconforto, che pure avvertiamo, non deve prevalere. Reagiamo con forza per trasmettere fiducia e speranza. Osserviamo il minuto di silenzio in segno di lutto per tutte le vittime e in segno di solidarietà per le comunità che stanno pagando il prezzo più alto», ha concluso il sindaco di Bari. Il gesto del minuto di silenzio è poi un’occasione per onorare l’impegno e il sacrificio di migliaia di operatori sanitari che oggi riceveranno l’abbraccio collettivo di tutta la popolazione.

Il gesto simbolico sarà possibile da seguire con intima partecipazione praticamente da tutta Italia visto l’impegno di Rai e Mediaset di trasmettere il minuto di silenzio alle ore 12 su tutti i propri canali. Fininvest ha deciso di mandare sui propri schermi durante la commemorazione questa semplice scritta «Mediaset partecipa al minuto di silenzio per ricordare le vittime del Coronavirus e onorare l’impegno e il sacrificio dei nostri meravigliosi operatori sanitari».

Qui la diretta tv sui canali Rai; qui sui canali Mediaset

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità