Mirco Garrone in ospedale: grave/ Vincitore David di Donatello investito da trattore

- Silvana Palazzo

Mirco Garrone investito da trattore: il montatore è ricoverato in gravi condizioni in ospedale. Il vincitore del David di Donatello vittima di un incidente vicino Terni

mirco garrone
Mirco Garrone

Mirco Garrone è stato ricoverato d’urgenza in codice rosso all’ospedale di Terni. Il montatore italiano, che ha vinto un David di Donatello col film capolavoro di Daniele Lucchetti “Mio fratello è figlio unico”, ha riportato un trauma cranico e un trauma toracico. Stando a quanto riportato da Fanpage, il 63enne si trovava a bordo di un trattore nelle campagne di Giove, dove il montatore ha una casa, quando improvvisamente il mezzo si è ribaltato. Mirco Garrone non è riuscito a riprendere il controllo del trattore, da cui quindi è stato poi travolto. I familiari hanno assistito alla terribile scena e hanno subito allertato i soccorsi. Quindi il montatore è stato trasportato all’ospedale dal 118. Sul posto sono intervenuti anche i vigili del fuoco e i carabinieri di Amelia, che ora hanno il compito di ricostruire quanto accaduto e quindi l’esatta dinamica dell’incidente. Nel frattempo si auspica un miglioramento delle condizioni di Mirco Garrone.

MIRCO GARRONE INVESTITO DA TRATTORE: È GRAVE

Attualmente Mirco Garrone versa in gravi condizioni in ospedale. Il montatore stava lavorando su un terreno. Ora la situazione sembra essere piuttosto delicata, stando a quanto riportato da Fanpage. Mirco Garrone è uno dei montatori del cinema italiano più noti. Tra l’altro si tratta di una professione fondamentale nel mondo del cinema. Nato nel 1956, si diplomò nel 1980 all’Istituto di Stato per la Cinematografia e Televisione in qualità di montatore cinematografico. Così cominciò la sua attività di montaggio come aiuto montatore e poi come assistente al montaggio per vari registi, come Giuliano Montaldo, Marco Tullio Giordana, Salvatore Piscicelli, Marco Bellocchio. Con quest’ultimo fece il suo esordio al montaggio per il cinema nel 1984 con il film “Enrico IV”. Poi ha lavorato con altri registi italiani, come Nanni Moretti, Carlo Mazzacurati. Ha curato anche il montaggio del film d’esordio di Leonardo Pieraccioni, “I laureati”. Ma ha stretto una forte collaborazione con il regista Daniele Lucchetti che lo ha chiamato per diversi film.



© RIPRODUZIONE RISERVATA