Moby Prince, nuova commissione inchiesta/ “Indagherà su cause collisione e soccorsi”

- Emanuela Longo

Moby Prince, verso la nuova commissione d’inchiesta: si occuperà di fare luce sulle cause della collisione e sulle responsabilità

Moby Prince
Moby Prince (Wikipedia)

Il prossimo sabato 10 aprile, ricorreranno i 30 anni dalla strage del Moby Prince. Alla vigilia dell’importante anniversario, scrive Fatto Quotidiano, la commissione Trasporti della Camera dei Deputati ha approvato il testo unificato delle tre proposte istitutive per la nuova inchiesta parlamentare. La nuova commissione si pone come obiettivo principale quello di “accertare con la massima precisione le cause della collisione del traghetto con la petroliera statale Agip Abruzzo” ed in particolare “le circostanze della morte di centoquaranta persone tra passeggeri e membri dell’equipaggio”, facendo luce sulle relative responsabilità personali ed istituzionali.

Movimento 5 Stelle, Partito Democratico e Lega sono le tre forze politiche proponenti e lo scopo è quello di valutare i nuovi elementi emersi negli ultimi tre anni dalla conclusione della precedente inchiesta parlamentare tra cui i fascicoli “fantasma”, l’acquisizione di “tracciati radar e rilevazioni satellitari di qualsiasi provenienza” sempre negati dal comando militare Usa e da altri Paesi Nato e le “eventuali correlazioni tra l’incidente ed eventuali traffici illegali di armi, combustibili, scorie e rifiuti tossici avvenuti la notte del 10 aprile 1991 nella rada di Livorno” citati dal Sismi in un suo documento.

MOBY PRINCE, NUOVA COMMISSIONE INCHIESTA: ECCO SU COSA INDAGHERÀ

La nuova commissione d’inchiesta che avrà il compito di fare luce sulla strage del Moby Prince, avrà anche il compito di analizzare e finalizzare le piste di ricostruzione seguite dall’ultima inchiesta parlamentare. Nel dettaglio si tenterà di accertare le responsabilità in merito alle operazioni di soccorso sulla sola petroliera e si tenterà di fare chiarezza sulla pista assicurativa con l’acquisizione delle perizie mancanti. Tante le domande alle quali venti deputati cercheranno di dare risposta in un ano e mezzo di lavori. I membri sono stati nominati direttamente dal presidente della Camera Roberto Fico su proposta dei gruppi parlamentari e stando alle indiscrezioni raccolte dal Fatto Quotidiano online la delegazione maggiore sarà quella del M5s mentre il presidente della commissione che avrà il compito di portare avanti l’inchiesta sulla maggiore strage della storia repubblicana sarà un livornese, il cinque stelle Berti oppure il dem Andrea Romano.



© RIPRODUZIONE RISERVATA