MONICA GASPARINI, FIDANZATA IVAN ZAZZARONI/ Vedova del giornalista Alberto D’Aguanno

- Rossella Pastore

Monica Gasparini è la fidanzata di Ivan Zazzaroni. Con lui condivide la passione per il giornalismo che i suoi genitori hanno sempre incoraggiato.

La giornalista di Studio Aperto Monica Gasparini
La giornalista di Studio Aperto Monica Gasparini

Monica Gasparini, fidanzata di Ivan Zazzaroni, sembra essere proprio una brava professionista del mondo del giornalismo. Lo capiamo sentendola parlare dei suoi esordi e di come è arrivata effettivamente a occupare la poltrona di Studio Aperto, il telegiornale di Italia 1 di cui – ad oggi – riveste il ruolo di caporedattore centrale. “Io ringrazierò sempre i miei genitori, fantastici”, dichiara in un’intervista del 2016 a Bresciaoggi, “mi hanno dato grande fiducia. Mary e Tarcisio, controllore alla Sia. Non del mestiere, eppure fondamentali per incoraggiarmi a seguire questa strada. La mia. Nel mio percorso ho avuto un momento difficoltà: dopo il liceo linguistico mi ero iscritta a giurisprudenza alla Cattolica, ero a metà esami, mentre collaboravo in televisione e vedevo la fine del tunnel lontana. C’era la possibilità di andare a lavorare in banca: passato lo scritto, passato l’orale, fui assunta dalla San Paolo di Torino, che aveva sede in via Vittorio Emanuele.

Il posto fisso. Lavoro apprezzabile, nel destino della mia famiglia: mio fratello Guido ha fatto questa scelta e lavora al Monte Paschi. Sicurezza e garanzie. Dopo il primo mese, il primo stipendio, tornai a casa e crollai: Non mi piace. Non è quello che voglio fare. I miei furono sorprendenti: Se non ti piace, licenziati, finisci l’università e cerca di fare ciò che ti appassiona. Così ho fatto. Mi hanno incoraggiato a osare”.

Monica Gasparini parla dei suoi punti di riferimento

Così, Monica Gasparini ha accettato la sfida. Ciò che l’appassionava era proprio il giornalismo, e questo fin dai tempi del liceo. “Fu decisivo Renzo Baldo: oltre che eccellente giornalista e scrittore, un insegnante straordinario. Grazie a lui ho cominciato a pensare che mi sarebbe piaciuto fare giornalismo. Lessi un’inserzione: un’emittente locale cercava giovani speaker e giornalisti per Brescia Tv, che aveva sede in via San Giovanni Bosco. Volevo fare la giornalista. Ho finito l’università e Marino Bartoletti cercava ragazzi da assumere per Studio Sport, che nasceva su Italia Uno. Carlo Pellegatti mi aveva visto e mi propose a Marino: c’è una ragazza brava, spigliata, perché non la chiami? E… Eccomi qui”. Punti di riferimento e modelli da seguire, in realtà, ne ha avuti più di uno: “Amavo leggere i quotidiani. E fui conquistata dal modo pacato di raccontare le cose di Mino Damato. Alto e divulgativo insieme. Il primo esempio di infotainment in Italia”.

Monica Gasparini e il lutto per il marito scomparso

La vita privata di Monica Gasparini, invece, è stata segnata dall’evento infelice della scomparsa di suo marito, il collega Alberto D’Aguanno, primo complice in tutte le sue imprese. “E ancora mi capita, quando so una cosa e voglio condividerla… Il mio primo istinto è chiamo Alberto e glielo dico. Era il mio riferimento, primo. In tutto”. Con lui, Monica ha avuto i figli Fabio e Lucia, rispettivamente 21 e 14 anni. Di Ivan Zazzaroni – l’uomo con cui ha attualmente una relazione – apprezza le stesse cose: “È un pioniere”, commenta semplicemente al riguardo.





© RIPRODUZIONE RISERVATA