Monica Vitti/ Quella lite a teatro con Lina Wertmüller: “Da allora mai più assieme”

- Raffaele Graziano Flore

Monica Vitti la liste con Lina Wertmüller e Il mancato ‘incontro’ con la regista e la scomparsa dalle scene a causa della malattia

Monica Vitti e Alberto Sordi
Monica Vitti e Alberto Sordi (foto Twitter)

Monica Vitti, volto storico del cinema italiano e non solo, anche se si è ritirata da tempo non solo dalle scene ma pure dalla vita pubblica, è ancora un nome sulla bocca di tutti specie negli ultimi tempi quando ha spento 88 candeline: tuttavia, nella serata la sua quasi coetanea Lina Wertmüller sarà ospite nella nuova puntata di “Che tempo che fa” di Fabio Fazio su Rai 2, non può non tornare alla memoria il fatto che le due donne non abbiano praticamente mai lavorato assieme, anche se non sarebbero certamente mancate le occasioni per entrambe nella loro lunghissima carriera. Come è noto, infatti, tutto risale a un episodio avvenuto a teatro di cui proprio la 91enne regista romana ha fatto menzione tempo fa e confermato tra l’altro dalla bionda attrice: raccontato di recente al Corriere della Sera, il fattaccio vuole che la Wertmüller abbia letteralmente distrutto un vestito della Vitti: “Eravamo a Parigi e tutti dovevano recitare in tuta ma lei non voleva e quando scoprii che le era arrivato un abito di voile azzurro e che lei aveva tagliuzzato la sua tuta allora feci lo stesso col suo abito”. Pare che la Vitti, alle parole della regista (“Ceciarelli, mettiti questa sennò ti spacco la faccia”) non abbia reagito bene ed è questo il motivo per cui le loro traiettorie professionali poi si sono divise. “Siamo state tutte e due a non volerlo più” ha tagliato corto la regista.

MONICA VITTI, DA LINA WERTMULLER ALLA MALATTIA

Come accennato, si è tornato a parlare di Monica Vitti lo scorso mese quando l’attrice capitolina ha compiuto 88 anni anche se la diva non ha potuto festeggiare in pubblico lo scorso 3 novembre dal momento che, come è noto, soffre di una malattia degenerativa simile all’Alzheimer che oramai ha limitato di molto le sue uscite pubbliche e che l’ex attrice affronta lontano dai riflettori. A rompere il silenzio che c’è da molto tempo attorno a una delle figure più iconiche del cinema italiano del secolo scorso ci ha però pensato di recente il marito della Vitti, Roberto Russo, che ha deciso di fare chiarezza sulle condizioni di salute della consorte che, come è noto, non appare più sul piccolo schermo dal lontanissimo 1994 quando fu protagonista di un’ospitata che tutti ricordano nel salotto di “Domenica In”. Il fotografo nonché regista ha spiegato che Monica però non è affatto ricoverata in una clinica svizzera come riportato falsamente da alcuni mezzi di informazione e che anzi si trova come sempre a Roma dove viene invece sempre accudita dai famigliari nel più caldo e confortevole ambiente casalingo.

LE ULTIME USCITE PUBBLICHE E QUEL RICORDO DI ARBORE…

Ricordando che l’ultima apparizione in pubblico di Monica Vitti risale al 2002, in occasione della prima teatrale di “Notre-Dame de Paris”, fa scalpore il fatto che è proprio di quel periodo anche l’ultimo scatto rubato di un paparazzo che ritrae l’attrice in compagnia del suo Roberto Russo. Come è noto i due sono convolati a giuste nozze nel 2002 dopo un fidanzamento lungo 27 anni, mentre è stato nel 2003 che era arrivata la notizia di un suo ricovero in ospedale a Roma per via di una frattura al femore. Da allora il buio e con la scomparsa dalle scene pure le notizie circa la sua malattia sono diventate sempre più frammentarie tra smentite e indiscrezioni che non sempre hanno trovato conferma. Tuttavia dalle parole di coloro che hanno lavorato assieme alla Vitti si capisce già come prima dell’inizio del nuovo millennio l’attrice non stesse bene e che vi fossero i primi segnali della malattia che oggi l’ha portata quasi a non parlare più. In una intervista Renzo Arbore ha ricordato con un pizzico di commozione il loro ultimo incontro, l’episodio che gli ha fatto capire come la Vitti non stesse bene e che indicava i segni di un Alzheimer incipiente: “Dimenticava le cose e fu l’ultima volta che la vidi”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA