MORGAN OSPITE DI ADRIAN/ “Come può non piacere uno come Celentano?”

- Dario D'Angelo

Morgan ospite ad Adrian duetta con Adriano Celentano e poi confessa: “io pensavo che tu fossi un sogno, ma ci sei. E’ fantastico”

Morgan, al secolo Marco Castoldi
Morgan, al secolo Marco Castoldi (Instagram, 2019)

L’entrata di Morgan da Adrian, lo show di Adriano Celentano, lo vede immediatamente protagonista sul palcoscenico. Dopo aver duettato con il Molleggiato, l’ex giudice di X Factor esclama: “che pezzo!”, ma a complimentarsi con lui è proprio Celentano che dice: “mi hai sorpreso. Credevo che ci fosse il mio sosia, ti sei mosso benissimo, ma c’è una mossa che non ho mai fatto e mi devi insegnare”. La replica di Morgan è una chiara dimostrazione di stima e rispetto: “stento a crederci che tu non l’abbia fatto!”. Il clima tra Morgan e Celentano è davvero di grande complicità e rispetto con il Molleggiato che dice: “è un ragazzo coltissimo, vorrei avere la cultura che ha lui”. Emozionato Morgan confida a Celentano un piccolo grande desiderio “vorrei suonarti questa canzone “Conto su di me”, è come se la suonassi a mio padre, ma non so se riuscirò ad arrivare al ritornello”. Manco a dirlo l’esibizione è stata davvero emozionante con Celentano visibilmente commosso. Sul finale Morgan è tornato a sottolineare l’importanza di Celentano: “lui smonta la macchina dello spettacolo perchè fa entrare la verità. Come può non piacere uno così?”. (aggiornamento di Emanuele Ambrosio)

“Celentano è il rock, io sono nulla in confronto a te”

E’ arrivato il momento di Morgan, ospite della terza puntata di Adrian. Il cantautore di Altrove, dopo aver duettato con Adriano Celentano, gli domanda: “come fai a mantenere questa voglia di dire le cose? Dammi questo consiglio perchè io sto già tirando le cuoie”. Il Molleggiato comincia la sua replica da lontano sottolineando la sua grande stima per il cantante: “Morgan è uno dei personaggi che mi è sempre piaciuto, non solo mi ha incuriosito e continua a farlo. Oltre ad essere un bravissimo musicista, suona, balla, canta, il livello è alto, mi sono sorpreso, non ti ho mai visto così”. Morgan non nasconde la sua totale ammirazione per Adriano: “sono convinto che tu ci sei, esisti, non sei inesistente, posso toccarlo, io pensavo che tu fossi un sogno, sei anche un sogno, ma ci sei. E’ fantastico! Uno pensa: dove è Moravia, Pasolini, non c’è. Celentano? C’è. Negli anni ’60, non farò nomi, ma tutti imitavano il vestito, le mossettine, ma non comprendevano la profondità del messaggio. Lui è stato l’unico a fare il rock’n’roll vero, non è una cosa di seconda mano. Celentano è il rock, io sono nulla in confronto alla tua enorme carriera, grazie per avermi invitato”. (aggiornamento di Emanuele Ambrosio)

Morgan ospite di Adrian: duetto con Adriano Celentano?

Ci sarà anche Morgan questa sera sul palco di Adrian, lo show di Adriano Celentano che questa sera si preannuncia come uno spettacolo imperdibile per tutti gli amanti della musica. Da una parte un colosso come il Molleggiato, dall’altra uno dei conoscitori della musica a 360 gradi. La sua capacità di tenere il palcoscenico, la sua attitudine da animale televisivo, doti che ancora oggi lo fanno rimpiangere come giudice di X Factor, sono una garanzia per quanti questa sera si metteranno alla visione dello show di Canale 5. Intervistato qualche giorno fa da L’Huffington Post, Morgan ha parlato di un altro grande della musica italiana come Franco Battiato:”L’ho incontrato di recente. È una vicenda molto delicata. Tra poco verrà risolta. Ma è una questione molto strana. Ci sono voci diverse, ma Battiato può farcela“.

MORGAN OSPITE AD “ADRIAN”

Tra gli altri temi “caldi” degli ultimi mesi non si può fare a meno di citare quello della casa: Morgan, al secolo Marco Castoldi, è stato sfrattato e la sua abitazione è stata venduta all’asta. Gli ultimi sviluppi della vicenda? Non positivi: “Non ho trovato un’altra casa e non ho trovato serenità”. Rispetto alla sua abitazione/studio di Monza è un Morgan parecchio deciso di sé quello che dice di volere “riavere la mia casa perché è un’opera d’arte. La politica se ne frega e non dà valore all’arte“. Ma se oggi salirà sul palco di Adrian togliendosi una bella soddisfazione, non è detto che nel mese di febbraio Morgan non festeggi anche un altro risultato: il ritorno al Festival di Sanremo. Queste le sue parole al riguardo: “Forse sì, forse no. Il Festival è bello e divertente. Con Battiato lo guardavamo, ma poi scattavano un sacco di critiche. Amadeus? Ha l’occasione di fare scelte serie e non quelle delle interessi industriali“. Tra le scelte “serie” ci sarà anche Morgan?

© RIPRODUZIONE RISERVATA