Morte Federico Tedeschi, madre: “Ucciso, no infarto”/ “Dente rotto per un pugno”

- Andrea Murgia

Le dichiarazioni della madre di Federico Tedeschi, il ragazzo di 19 anni trovato morto nella sua camera con il volto tumefatto che, secondo le indagini, è stato colpito da un infarto

federico tedeschi iene 640x300
Federico Tedeschi, Le Iene

La madre di Federico Tedeschi, il ragazzo di 19 anni trovato morto nella sua camera il 26 novembre 2017 con il volto tumefatto che, secondo le indagini, è stato colpito da un infarto, è intervenuta al programma I Fatti Vostri su Rai 2 sostenendo che suo figlio sia stato in realtà ucciso: “Quando io e mia figlia Ludovica siamo tornati in casa trovai l’ingresso completamente spalancato. Poco dopo Ludovica mi ha detto che Federico stava per terra in camera sua. Ero convinta fosse uno scherzo ma, una volta arrivata vicina a lui per provare a girarlo insieme a mio marito, allora ho capito che purtroppo non lo era”. 

“Ho pensato fosse successa qualche altra cosa perché, il giorno dopo, il medico aveva ipotizzato una morte violenta – ha detto Emanuela Novelli, madre di Federico Tedeschi -. Alle 15.48 informò gli investigatori, poi il sospetto è diventato per me una certezza quando, il 29 novembre, il medico incaricato dalla Procura stilò una prima perizia in cui evidenziava una morte asfittica che poteva essere generata da intervento meccanico di terzi o uso di sostanze esogene. Il tossicologico su Federico era negativo“. 

MORTE FEDERICO TEDESCHI: “VIDEO SADOMASO SUL TELEFONO, SI INDAGHI”

Sul sospetto che Federico Tedeschi sia stato ucciso, sua madre Emanuela Novelli ha detto a I Fatti Vostri: “Ho iniziato a indagare sulla vita di mio figlio, soprattutto tenendo sotto controllo il suo telefono. Ho purtroppo scoperto che aveva curiosato in un contesto che dovrebbe essere attenzionato dagli inquirenti: ho trovato un finto profilo gestito da Federico che riguardava pratiche sadomaso e giochi ‘padrone e schiavo’. Non so se mio figlio avesse rapporti omosessuali. Ho visto dei video che dovevano essere controllati dagli investigatori”.

Il legale ingaggiato dalla donna, anche lui presente in trasmissione, ha dichiarato che “un dentista ci ha offerto lo spunto per presentare una denuncia. Ci ha spiegato infatti che l’ipotesi formulata dal perito della Procura, ovvero che Federico si era rotto il dente cadendo dopo l’infarto, non era corretta perché in realtà, tramite le verifiche, Federico sarebbe stato colpito da un pugno. Questo elemento nuovo, che già era anche emerso in altri modi, ci ha permesso di presentare una denuncia”. Emanuela Novelli non molla: “Ho bisogno di risposte per affrontare meglio il mio dolore, di mio marito e mia figlia”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA