Morte Lucia Raso precipitata da finestra/ Mamma “Fidanzato non chiaro, com’è caduta?”

- Emanuela Longo

Il giallo sulla morte di Lucia Raso, la donna precipitata dalla finestra, in casa del fidanzato in Germania, al centro della trasmissione I Fatti Vostri

lucia raso fatti vostri 640x300
Caso Lucia Raso, I Fatti Vostri

Giancarlo Magalli nella sua trasmissione I Fatti Vostri, quest’oggi si è occupato di un caso dai risvolti drammatici che vede vittima una giovane donna, Lucia Raso, 36enne di Verona morta nella notte tra il 23 e 24 novembre dello scorso anno a Landshut, in Baviera. Il suo viene definito un “misterioso incidente”. La donna si trovava vicino a Monaco di Baviera dove era andata a trovare il fidanzato Christian e sarebbe precipitata proprio dalla casa dove l’uomo viveva con altri due inquilini. A parlarne con il padrone di casa della trasmissione è stata la madre della vittima, Xenia Sonato e la zia. La madre ha raccontato come ha saputo della tragedia della figlia: “Mi hanno avvertito verso le 18.30 la polizia municipale, è venuta a casa mia e mi ha detto che mia figlia era deceduta ma non sapevano nient’altro”.

La madre è rimasta incredula davanti alla notizia drammatica e gli agenti le avrebbero riferito di un incidente nel quale sarebbe stata coinvolta senza ulteriori dettagli. “Eravamo disperati perché non sapevamo niente, non riuscivo a darmi pace per questa cosa”, ha aggiunto la madre.

MORTE LUCIA RASO, PRECIPITATA DA FINESTRA DEL FIDANZATO

Ad aggiungersi al racconto drammatico della mamma di Lucia Raso è stata la zia, Antonella, che ha spiegato come solo due giorni dopo la morte della nipote il fidanzato dalla Germania si sarebbe messo in contatto con loro: “Le lascio immaginare la disperazione di quei giorni, eravamo all’oscuro di tutto”, ha commentato la donna. “Il ragazzo quella sera lì ha chiamato alle 9, dopo 20 ore dall’accaduto”, ha precisato la madre della vittima, “lui ci ha spiegato cosa era successo verso le 9 di sera”, ma ancora senza aggiungere molto. Per questo la zia dopo 48 ore dalla notizia funesta ha voluto sapere dei dettagli in più su quella immane tragedia. “Lui ha semplicemente confermato quanto accaduto dicendo ‘sono entrato in camera e ho visto Lucia cadere giù’, ho cercato di capire come potesse essere accaduta questa cosa anche perché è stato talmente sintetico nel raccontare tutto questo che ho cercato io di fargli capire cosa stessimo provando”, ha aggiunto la zia parlando del fidanzato della nipote.

VERSIONE FIDANZATO LUCIA RASO NON CONVINCE

Da quanto emerso, il fidanzato di Lucia Raso era la sola persona presente in casa al momento della tragedia: “Dal suo racconto emerge che Christian era il solo in camera con Lucia”, ha spiegato la zia, “in un primo momento era andato in camera dei due inquilini, e stando a quanto racconta mentre tornava in camera ha visto Lucia precipitare dalla finestra”. Ed anche la polizia tedesca sembra sposare la tesi dell’incidente che però non convince la famiglia. In Germania è stata compiuta una prima autopsia dalla quale sarebbe emerso che la giovane avesse bevuto, mentre la madre di Lucia ha disposto una seconda autopsia anche in Italia della quale si è ancora in attesa dell’esito. Alla trasmissione Chi l’ha visto, il fidanzato della donna aveva raccontato che Lucia quella sera temesse di aver ingerito qualcosa che le sarebbe stata messa nel bicchiere dagli altri ragazzi, che a loro volta hanno dato una versione opposta. La polizia tedesca non è chiaro se stia indagando o meno sul caso, da qui l’appello della madre in tv la quale rivolgendosi a Christian ha aggiunto: “Visto che era solo con Lucia in stanza ed era lui che l’ha vista per l’ultima volta viva, volevo mi dicesse se veramente le voleva bene e come messa sulla finestra, perché da tutte le sue dichiarazioni, io ancora non ho capito e vorrei capire come è caduta mia figlia, è stato poco chiaro”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA