MotoGp, Gran Premio di Catalunya/ Il punto di Graziano Rossi

- int. Graziano Rossi

Graziano Rossi analizza l’andamento delle prove del Gran Premio di Catalunya e si proietta sulla gara di oggi. Tra Marquez, Valentino e…

Valentino Rossi MotoGp
Diretta MotoGp: Valentino Rossi (Foto LaPresse)

E’ stato il pilota francese Fabio Quartararo a stabilire il miglior tempo qui nelle prove ufficiali del Gran Premio di Catalunya sulla sua Yamaha davanti al campione del mondo Marc Marquez sulla Honda. Per Quartararo è la seconda pole position dopo il Gran Premio di Spagna a Jerez. Terzo Maverick Vinales retrocesso però di tre posizioni. Quarto in queste prove Franco Morbidelli sulla Yamaha davanti al suo maestro Valentino Rossi anche lui sulla Yamaha. Il Dottore promette di fare una grande gara. Quattro Yamaha nelle prime cinque posizioni nella griglia di partenza. Poi le due Ducati di Andrea Dovizioso e Danilo Petrucci per una gara che potrebbe parlare molto italiano. Una gara che potrebbe essere molto condizionata dalle gomme. Per presentarla abbiamo sentito Graziano Rossi. Eccolo in questa intervista a ilsussidiario.net.

Quartararo non più una sorpresa ma cosa potrà fare in gara?

Complimenti a Quartararo, che ha fatto così bene. Vedremo poi cosa potrà fare in gara, se si potrà confermare a questi livelli.

Marquez secondo lei sarà il vero favorito in questo Gran Premio? Potrebbe prevalere l’esperienza del pilota spagnolo o l’entusiasmo di quello francese?

Diciamo che Marquez è il pilota campione del mondo, ha tanta esperienza. Potrà essere uno dei favoriti di questa gara come lo stesso Quartararo. Conteranno però veramente le gomme per l’esito finale del Gran Premio.

Vinales terzo nelle prove ufficiali ( poi retrocesso di tre posizioni in griglia di partenza ), Valentino Rossi quinto, potrebbe essere la rivincita del dottore…

Speriamo, lo speriamo tutti e naturalmente spero anch’io di vedere Valentino vincere qui in Spagna, sarebbe veramente una grande cosa! Credo però che la prima cosa sia che ritorni competitivo con la Yamaha per lottare sempre ai vertici.

Crede che prima o poi possa veramente riuscire a vincere il decimo titolo mondiale?

Una cosa così sarebbe il massimo sia per lui, che per tutti i tifosi italiani che lo seguono da sempre.

Quando parla di questo con Valentino cosa gli dice?

E’ un suo desiderio, un suo sogno naturalmente, se poi continuerà a correre per tanto tempo questa cosa potrebbe avvenire, magari fino a sessant’anni chissà ( ride, ndr )…

Quarto Morbibelli, quattro Yamaha tra le prime quattro: il riscatto della moto giapponese?

Anche al Mugello la Yamaha era stata competitiva, solo Valentino non era stato ai grandi livelli. Penso che qui al Montmelò si tratti proprio di una questione di gomme, poi per il successo alla fine se la potranno giocare i primi sette di queste prove ufficiali.

Che dire della Ducati, sesta e settima, con Dovizioso e Petrucci cosa non è andato bene?

Forse la tipologia di questa gare con la presenza di molte curve non ha avvantaggiato e non avvantaggia la moto italiana.

Chi potrebbe essere la sorpresa di questa gara?

Non vedo particolari sorprese posso solo dire che magari ci potrebbe essere anche la Suzuki oltre a queste moto, queste moto potrà lottare per il podio, per vincere.

Chi vincerà il Gran Premio di Catalunya?

Sarà una bella lotta, una gara molto combattuta fino in fondo con le gomme che potrebbero veramente influire sul risultato della gara!

(Franco Vittadini)

© RIPRODUZIONE RISERVATA