YAMAHA “SCARICA” VALENTINO ROSSI PER QUARTARARO/ Ufficiale: che opzioni per Vale?

- Mauro Mantegazza

Valentino Rossi, addio Yamaha? Atteso l’annuncio di Quartararo con Vinales nel team ufficiale dal 2021: al Dottore resterebbe solo l’opzione Petronas

valentino rossi
Valentino Rossi (Lapresse)

Dopo le prime indiscrezioni sorte questa mattino, ecco che la Yamaha ha dissipato ogni dubbio con due comunicati ufficiali, dove leggiamo sia dell’approdo nel 2021 di Fabio Quartararo alla moto ufficiale (in coppia con Vinales), sia del futuro di Valentino Rossi. La casa del Diapason ha quindi scelto in maniera netta per il suo prossimo futuro, quando mancano poche settimane al via della stagione 2020 della Motogp: sarà il duo Vinales-Quartararo dunque la coppia di punta per le prossime stagioni. E Valentino Rossi? Secondo quanto si legge in un secondo comunicato del team ufficiale, in accordo tra team e pilota, pare che al Dottore rimangano due opzioni, da esplorare entro le prime 7-8 gare al massimo della stagione 2020 e una è certo la più funesta per gli appassionati: il nove volte campione del mondo potrebbe infatti decidere di chiudere con il 2020 la sua carriera in Motogp. Si legge però anche se che Rossi, in accordo con il Team valuterà nelle prime gare della stagione 2020, di essere ancora competitivo secondo le sue attese: in tal caso allora per lui si prospetta ancora una stagione in Motogp, ma con la Petronas Yamaha, pur avendo a disposizione una M1 di serie. (agg Michela Colombo)

QUARTARARO IN YAMAHA NEL 2021

Il futuro di Valentino Rossi alla Yamaha, almeno nel team ufficiale, è in bilico. Secondo quanto riferisce Sky Sport, sarebbe infatti imminente l’annuncio della promozione di Fabio Quartararo per il 2021 appunto nel team ufficiale Yamaha MotoGp al fianco di Maverick Vinales, il cui rinnovo di contratto era stato annunciato già ieri. Detto che per il 2020 nulla cambierà e dunque la svolta sarà solo fra un anno, la coppia Vinales-Quartararo naturalmente significherebbe che per Valentino Rossi non ci sarebbe più posto alla Yamaha ufficiale in futuro. Non si tratterebbe comunque di una separazione traumatica: se il Dottore vorrà ancora proseguire in MotoGp al termine dell’anno 2020, la Casa giapponese gli darebbe spazio al team Petronas, cioè proprio quello in cui corre ora Quartararo al fianco di Franco Morbidelli.

VALENTINO ROSSI, ADDIO YAMAHA?

I numeri del 2019 – con una raffica di pole position e di podi per l’astro nascente nativo di Nizza – d’altro canto ci dicono che Fabio Quartararo potrebbe essere il futuro della MotoGp ed è di conseguenza logico che la Yamaha voglia puntare su di lui promuovendolo al proprio team ufficiale per sfidare la “dittatura” sportiva di Marc Marquez e della Honda, che negli ultimi anni hanno lasciato solamente le briciole alla Yamaha. Dato ieri l’annuncio della conferma di Vinales, è chiaro che a quel punto sarebbe Valentino Rossi il sacrificato, come purtroppo impone la carta d’identità che vede Valentino e il francese separati da ben 20 anni. A questo punto, la “palla” passa al Dottore: proseguire dal 2021 con il team satellite Petronas oppure cambiare vita?

© RIPRODUZIONE RISERVATA