MOTO GP/ Stoner: Valentino Rossi resta l’uomo da battere, ma io sono pronto

- La Redazione

Wrooom 2010 è entrato subito nel vivo con la conferenza stampa di Casey Stoner, reduce da una stagione grigia a causa del malanno fisico che lo ha costretto a saltare tre gare del mondiale.

Stoner20Wrooom202010_R375

Molteplici gli argomenti emersi nella prima giornata di conferenze stampa a Madonna di Campiglio, nel classico appuntamento sulla neve dedicato ai piloti del team Ducati. Casey Stoner è apparso sorridente e rilassato, e si è sottoposto di buon grado al fuoco di fila di domande provenienti dalla platea. Il primo argomento affrontato da un Casey Stoner particolarmente in forma è quello che ha catalizzato l’attenzione di tutta la stampa internazionale per mesi.

“Sto bene e mi sento bene” ha esordito in risposta alla prima domanda il pilota australiano. “Me lo chiedono quasi ogni giorno dallo scorso ottobre, cosa obiettivamente comprensibile, ma ribadisco volentieri ancora una volta che è tutto ok. La dieta che sto seguendo, per l’intolleranza al lattosio che mi è stata riscontrata, si sta confermando efficace ed il primo inverno negli ultimi tre anni trascorso ad allenarmi piuttosto che a riprendermi da qualche operazione o infortunio, ha contribuito al mio stato di forma. Mi sento pronto ad affrontare la prossima stagione anche perché i test che abbiamo fatto a Valencia dopo l’ultima gara del 2009 sono stati molto positivi. La nuova configurazione di motore preparata dai tecnici Ducati, in versione “big bang”, è un passo in avanti: è migliorata la trazione, la guidabilità, si è ridotta la tendenza della moto ad impennare. Adesso dobbiamo lavorare per trovare gli assetti più adatti alla GP10 e per capire bene le reazioni della moto alle varie modifiche di set up, diverse rispetto a prima.

Gli avversari per la prossima stagione sono nomi noti: l’uomo da battere resta Valentino Rossi, è il campione del mondo e un pilota straordinario. Ma Lorenzo e Dani sono lì, veloci e sicuramente più motivati che mai. Sono sicuro che anche Nicky potrà togliersi delle soddisfazioni, l’anno scorso ha avuto una stagione difficile, tanta sfortuna, ma alla fine è cresciuto molto. Ne sarei felice, abbiamo un ottimo rapporto, credo che un’atmosfera come quella che c’è nel nostro garage sia una cosa abbastanza rara.

Ci sono stati diversi cambiamenti nella squadra, con l’arrivo di Vittoriano (Guareschi) e Alessandro (Cicognani), entrambi stanno facendo un ottimo lavoro e non vedo l’ora di tornare in pista per i primi test. L’obiettivo per il 2010 è quello di vincere, naturalmente, come per tutti, ma che ci si riesca o meno, l’importante è avere le possibilità di dare il massimo, come mi sento di poter fare adesso”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori