Mourinho torna all’Inter?/ Anche lo Special One in lizza se Conte lascia i nerazzurri

- Claudio Franceschini

Mourinho torna all’Inter? Anche il nome dello Special One è tra i papabili per la sostituzione eventuale di Antonio Conte, ma in caso di clamoroso addio il salentino dovrebbe rescindere.

Jose Mourinho Inter lapresse 2020
José Mourinho torna all'Inter? (Foto LaPresse)

José Mourinho ha dichiarato più di una volta che il suo sogno sarebbe quello di tornare ad allenare l’Inter: che possa succedere nella prossima stagione? Sarebbero passati 10 anni da quell’addio nella notte di Madrid, a poche ore dalla dolcissima vittoria della Champions League con cui fu completato il Triplete; sarebbe un ritorno clamoroso, non tanto per il nome dello Special One quanto per i tempi scenici. Qualche anno fa, per esempio, se Mourinho fosse rientrato alla Pinetina non ci saremmo sorpresi più di tanto: dopo il suo addio l’Inter ha penato più volte per trovare il giusto allenatore, ha vissuto una stagione e mezza con la suggestione Andrea Stramaccioni e dato un rapido benservito a Gian Piero Gasperini e Frank De Boer, ha provato il traghettatore solido con Claudio Ranieri e Stefano Pioli ma ha anche fatto tornare Roberto Mancini e puntato su Luciano Spalletti. Poi, nell’estate 2019, Suning ha rotto gli indugi e acquistato Antonio Conte.

Il salentino ha svolto un ottimo lavoro: i numeri in Serie A ci dicono che l’Inter ha un punto in meno dell’intero bottino raccolto nel 2018-2019 e mancano ancora sei partite, è in corsa per lo scudetto (virtualmente e forse anche di più) e potrebbe vincere l’Europa League, anche se in campo internazionale va detto che nemmeno lui è riuscito a superare il girone di Champions League che aveva frenato Spalletti dodici mesi prima. Non c’è dubbio alcuno che il progetto Conte sia florido e che i nerazzurri siano una squadra finalmente consapevole dei propri mezzi, e che la presenza del suo allenatore possa attirare campioni come Romelu Lukaku o giovani in rapidissima ascesa e cercati da mezza Europa come Achraf Hakimi. Particolare questo da non sottovalutare; eppure, c’è chi giura che l’Inter e Conte potrebbero già separarsi al termine dell’anno in corso. Il motivo? I continui mal di pancia dell’allenatore, già mostrati ai tempi della Juventus.

MOURINHO TORNA ALL’INTER?

Quando nel post-lockdown l’Inter ha iniziato a perdere colpi, Conte ha lamentato la rosa corta e scelte di calciomercato poco affini ai suoi desideri: cosa che del resto era già successa quando il Borussia Dortmund aveva rimontato due gol di svantaggio e vinto una partita poi decisiva nel girone di Champions League. Il salentino insomma è un martello in panchina e rispetto al rendimento dei suoi giocatori, ma al momento il rovescio della medaglia è una gestione sempre complessa del personaggio che, qualora sentisse di non essere accontentato al 100%, non esiterebbe a ringraziare e salutare (la Juventus appunto lo ha imparato a sue spese). E allora, se addio dovesse essere, José Mourinho tornerebbe in corsa come sostituto: anche lui sarebbe in corsa con Massimiliano Allegri, che proprio come in bianconero potrebbe prendere il posto di Conte.

Ora però bisogna affrontare un altro aspetto: vero che Mourinho, fallita la corsa alla Champions League, sarebbe già pronto a lasciare il Tottenham e vero che in caso di una chiamata dell’Inter non esiterebbe, in questo momento storico, a prenderla in considerazione. Tuttavia, resta il fatto che se Conte venisse esonerato i nerazzurri si troverebbero a pagare tre allenatori che costano parecchio, perché Spalletti è ancora a libro paga. Servirebbe dunque che lo stesso Conte firmasse con un altro club, accettando di rinunciare allo stipendio dovutogli da Suning: presumibilmente il salentino non avrebbe problemi a trovare offerte, ma servirebbe un progetto solido per convincerlo e poi resterebbe appunto il tema della rescissione. Cosa succederà allora? Per il momento la cosa più probabile è che l’Inter resti con lo stesso allenatore per il 2020-2021, ma come sappiamo il calcio può presentare sorprese anche del tutto inaspettate…

© RIPRODUZIONE RISERVATA