CLASSICA/ La Scala ricorda Herbert Von Karajan

- La Redazione

Il Teatro alla Scala celebra la figura del leggendario direttore d’orchestra Herbert von Karajan, nel centenario della nascita,  con una mostra  che ricostruisce i trent’anni (1941-1971) di una collaborazione eccezionale, anche se interrotta bruscamente. All’interno il video della Nona Sinfonia di Beethoven diretta da Karajan

Karajan375x255_091008

Nell’anno che celebra il centenario della nascita (5 aprile del 1908) di Herbert von Karajan, leggendario direttore d’orchestra austriaco, il Teatro alla Scala di Milano apre al pubblico un’interessante mostra, dal titolo “Karajan. La vita. L’arte. Gli anni alla Scala“.
Come si può intuire l’esposizione è dedicata ai gloriosi trent’anni (dal 1941 al 1971) di rapporto tra il Maestro e il Teatro milanese, che, purtroppo, si interruppero a causa di un litigio con l’allora presidente Rai, Paolo Grassi. Il Maestro, che in quell’occasione pretese (senza ottenerle) le scuse del Governo italiano, non tornò più. Quello del 23 maggio 1971 rimase l’ultimo dei suoi 161 concerti alla Scala.
La mostra è stata inaugurata da Eliette von Karajan, seconda moglie e vedova del direttore, nonché autrice di un libro uscito quest’anno dal titolo “Una vita al suo fianco“. Un altro libro uscirà parallelamente alla mostra, dal titolo “Karajan. Lo stile di un maestro“.
La mostra, al Museo Teatrale fino al 31 marzo 2009, è curata da Vittoria Crespi Morbio ed è divisa in quattro sezioni (“Alla Scala“, “In sala di registrazione“, “Nella vita“, “sul podio“) ad alto contenuto tecnologico. Si potranno infatti ammirare le foto su leggii informatizzati, ammirare i video, oltre ai cimeli e alle tracce lasciate dal Maestro, scomparso nel 1989.

ASCOLTA LA NONA SINFONIA DI BEETHOVEN DIRETTA DA HERBERT VON KARAJAN (PART I)

ASCOLTA LA NONA SINFONIA DI BEETHOVEN DIRETTA DA HERBERT VON KARAJAN (PART II)



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori