TEATRO ALLA SCALA/ Sale l’attesa a Milano per la Prima della Carmen di Bizet. La trama

- La Redazione

Sale l’attesa per la prima della Scala di questa sera. Alle ore 18.00 avrà inizio la “Carmen” di Georges Bizet. Per i fortunati che assisteranno dal vivo allo spettacolo, per chi seguirà l’evento alla televisione o alla radio, una ripassatina alla trama. Al termine dello spettacolo su ilsussidiario.net i commenti di Lorenzo Arruga e Massimo Bernardini    

Sale l’attesa per la prima della Scala di questa sera. Alle ore 18.00 avrà inizio la “Carmen” di Georges Bizet.
Per i fortunati che assisteranno dal vivo allo spettacolo, per chi seguirà l’evento alla televisione o alla radio, una ripassatina alla trama.

Carmen di Georges Bizet: Trama

Primo Atto
L’opera si apre in una piazza di Siviglia, mentre gli annoiati gendarmi vedono passare la gente. In quel mentre arriva Micaela, una bella ragazza in cerca di Don Josè. Gli deve dare una lettera della madre, povera e sola, che aspetta il ritorno del figlio. É Micaela che intona con Don Josè uno dei duetti più belli dell’opera, tanto bello che l’autore ne richiama più volte la melodia nel corso dell’opera. Dopo che Micaela se ne è andata, escono le sigaraie litigando. Durante il diverbio Carmen ha aggredito con un coltello e ferito un’altra sigaraia. Carmen viene fatta arrestare da Zuniga, che la lascia in custodia a Don Josè, il quale, però, si lascia sedurre dalla zingara, e la fa fuggire.

Secondo Atto
Siamo nell’osteria di Lillas Pastia. Lì Carmen danza e canta con le amiche Mercedes e Frasquita (Les tringles des sistres tintaient). Entra Zuniga che cerca di sedurre Carmen, ma viene interrotto dall’arrivo del torero Escamillo (Votre toast, je peux vous le rendre). Anche il torero si fa sedurre da Carmen, che però lo respinge. Confidandosi con le amiche, il Dancairo e il Remendado, Carmen confessa di essersi innamorata di Don Josè, che arriva subito dopo, scarcerato. Lì Josè le confessa il suo amore (Le fleur que tu m’avais jetée), ma vengono interrotti da Zuniga, che esorta il giovane a tornare in esercito. Al suo rifiuto, Zuniga lo aggredisce, ma Carmen chiama in aiuto gli zingari, che immobilizzano il comandante. Capendo che non può fare altro che scappare, José si unisce a Carmen e agli zingari, fuggendo dall’osteria.

 

 

Terzo Atto
L’atto terzo si apre nelle montagne ove c’è il covo dei contrabbandieri. Carmen e José litigano frequentemente, ormai, e la loro relazione è agli sgoccioli. Carmen interroga le carte, ma il suo destino è funesto: la morte! Subito dopo entra Micaela, alla ricerca di don Josè, ma scappa quando entrano Escamillo e Josè. Geloso del rivale, Josè sfida a duello il torero, ma viene bloccato dagli zingari, che trovano Micaela nascosta tra le rocce. Ella dice che la madre di Josè è in punto di morte: egli non può fare altro che seguirla, ma giura vendetta a Carmen.

Quarto Atto
È il giorno della corrida. La folla attende Escamillo, che entra trionfante nell’arena. Mercedes e Frasquita avvertono Carmen: Josè è nei paraggi. Ignorando i consigli delle amiche, Carmen lo incontra, e Josè supplica Carmen di tornare con lui. Agli sprezzanti rifiuti di lei, Josè s’infervora, e, quando scopre che l’amante di Carmen è Escamillo, s’arrabbia sempre di più. Minaccia continuamente Carmen, ma lei gli getta addosso l’anello che gli aveva donato mesi prima. Accecato dall’ira la uccide. Quando esce la folla dal circo rivela davanti a tutti il suo delitto.

 

 

 

I personaggi
Don José, sergente (tenore)
Escamillo, torero (baritono)
Il Dancairo, contrabbandiere (tenore)
Il Remendado, contrabbandiere (tenore)
Moralès, sergente (baritono)
Zuniga, tenente (basso)
Carmen, zingara (mezzosoprano)
Micaëla, contadina (soprano)
Mercedes, zingara (soprano)
Frasquita, zingara (soprano)
Una venditrice di arance (soprano)
Uno zingaro (basso)
Lillas Pastia, oste (ruolo parlato)
Una guida (ruolo parlato)
Un soldato (ruolo parlato)
Un vecchio signore, la sua giovane moglie, un giovane, l’Alcade (ruoli muti)
Soldati, giovani, popolani, sigaraie, zingare, zingari, venditori ambulanti Coro
Monelli (voci bianche)

 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori