YOUTUBE/ Video – I più visti: I Muse si prendono gioco di Simona Ventura a “Quelli che il calcio”

- La Redazione

Ospiti alla trasmissione “Quelli che il calcio” i Muse hanno pensato bene di beffare Simona Ventura. Costretti a cantare in playback, si sono scambiati i ruoli senza che nessuno se ne accorgesse

Muse_R375

Ospiti alla trasmissione “Quelli che il calcio” i Muse, innovativa band inglese progressive-alternative-punk-rock, hanno pensato bene di beffare Simona Ventura. Costretti a cantare in playback (avevano richiesto invano di esibirsi dal vivo), si sono scambiati i ruoli senza che SuperSimo se ne accorgesse. Il batterista, Howard, così si è posizionato davanti al microfono e, dopo aver cantato, si è fatto intervistare, senza riuscire a nascondere del tutto il suo divertimento. Bellamy, il cantante è andato alla batteria, mentre il bassista Wolstenholme è andato alla chitarra.
Tra gli autori e il pubblico in studio nessuno ha mangiato la foglia, anche se probabilmente da casa i fan non potevano credere ai loro occhi. E così la figuraccia oggi impazza sul web. Per la Ventura un brutto colpo, visto che nella trasmissione X Factor si stava ritagliando il ruolo di esperta critica musicale. 

E così l’intervista ha inizio con un beneaugurante “Very International!” della Ventura, dopo la convincente prestazione a strumenti invertiti (da notare lo show alla batteria) dei tre simpatici musicisti.
In studio rimane il batterista, leader per un giorno. Alcune domande su Como e allusioni al “drummer”, una sull’11 settembre, per chiudere poi con “Welcome back to my show!”. Lo scherzo è servito.

 

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori