VIDEO / Francesco Renga e l’Inter: quante vittorie lo scorso anno, ma senza il mio concittadino Balotelli…

- La Redazione

Il cantante confessa il suo amore per i colori nerazzurri

Renga_R400
Francesco Renga (Foto Ansa)

Francesco Renga interista doc. Lo scopriamo in un’intervista rilasciata alla web tv della Gazzetta dello Sport pochi giorni dopo l’uscita del suo nuovo album.

“Ho conosciuto il calcio con la vittoria dei mondiali del 1982, festeggiati in giro in accappatoio. Ora sono un tifoso nerazzurro, anche se simpatizzo pure per il Brescia, che è la squadra della mia città. Che soddisfazione l’anno scorso, quanti successi…”.

Quest’anno però le cose non vanno benissimo per l’Inter. “Ma no, io non sono così negativo. Resta una grande squadra e per il futuro sono convinto che le cose torneranno a sorriderci”.

Forse si sente la mancanza di un altro bresciano, Mario Balotelli. “Lo conosco, è simpatico. Ogni tanto passa a trovarmi anche nel mio locale, il Crystal a Brescia. Ha un grande talento e farà bene anche lontano dall’Inter. Che idioti i razzisti che lo fischiano…”.

Una parentesi anche sulla Formula Uno. L’idolo sportivo di Renga non è infatti un calciatore. “Ayrton Senna è il personaggio dello sport che considero il numero uno di tutti i tempi. Il suo sorriso triste, la sua abilità. Un mito che avrei voluto conoscere”.

CLICCA QUI SOTTO PER VEDERE L’INTERVISTA A FRANCESCO RENGA



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori