MORGAN VS MENGONI/ Rudy Zerbi difende la Sony dalle accuse di plagio

- La Redazione

Rudy Zerbi risponde alle accuse di plagio di Morgan nel caso Mengoni. E difende la Sony

MorganAnnozero_R375

In una intervista a “Diva e Donna”, l’ex manager della Sony Rudy Zerbi parla delle accuse rivolte da Morgan alla Sony. Durante il festival di Sanremo 2010, Morgan aveva detto che il brano presentato da Marco Mengoni alla competizione era il plagio di una sua composizione. La stessa canzone che Morgan aveva proposto a Mengoni di interpretare ma che per evitare possibili accuse era stata scartata. In seguito, Morgan aveva detto che la colpa del “furto” non era di Mengoni, ma dei suoi discografici (cioè la Sony) che avevano “raggirato” il cantante di X Factor.

Adesso Rudy Zerbi, nella sua posizione di ex direttore artistico della Sony (da cui si è licenziato da pochissimo tempo) spiega il suo punto di vista. “Non le so dire chi ha ragione e chi ha torto” ha detto Rudy Zerbi nell’intervista a Diva e Donna. “Io so che Mengoni riconosce nella canzone di Morgan qualcosa, quel forse sì ,forse no, ma pensavo che fosse finita lì. Credo a questo punto che Morgan ce l’abbia con Mengoni, È lui che ha firmato la canzone, non si può accusare la Sony di plagio. Il problema rimane tra gli autori. Rudy Zerbi ha anche chiarito come sitano le cose dal un punto di vista legale.

CLICCA SUL PULSANTE QUI SOTTO PER CONTINUARE A LEGGERE L’ARTICOLO

– "Noi siamo proprietari del master, della registrazione, ma la proprietà e quindi le ipotesi di potenziali plagio sono dell’autore che è proprietario dell’opera dell’intelletto, quindi dell’edizione del pezzo stesso”. Al termine di X Factor, Morgan aveva dichiarato di non voler più partecipare al talent show se non in veste di direttore artistico.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori