MINA/ “Questa canzone” di chi è? Caccia all’autore sul web

- La Redazione

Mina è tornata con un nuovo album, di cui si può ascoltare “Questa canzone” in anteprima. Il brano è senza autore. La cantante sostiene infatti di aver ricevuto il materiale da un anonimo

MinaQuestaCanzoneR400
"Questa canzone" di Mina in cerca di un autore

(Clicca qui per leggere l’intervista esclusiva a Paolo Limiti. MINA/ Paolo Limiti: “Questa canzone”, il brano dimenticato che scrissi per lei 40 anni fa) I maligni pensano che si tratti soltanto di un’operazione commerciale per lanciare il suo ultimo disco, in uscita a novembre. Ma l’annuncio di Mina è sicuramente intrigante e carico di fascino. La “tigre di Cremona”, infatti, questa mattina ha pubblicato sul suo sito ufficiale e sulla sua pagina di Facebook il video di “Questa canzone“, primo inedito del nuovo album. Niente di nuovo, direte voi, sulla rete i dischi ormai si promuovono così. Già, ma questa volta è diverso. Del brano in questione infatti nessuno conosce l’autore.
Il demo, infatti, è arrivato all’artista, nella sua abitazione in Svizzera, senza alcuna informazione che potesse far risalire all’autore. Né un nome, né un recapito o un numero di telefono. E così Mina ha pensato bene di incidere “Questa canzone” e di mettersi alla caccia del misterioso e distratto compositore sfruttando tutte le potenzialità del web.
Chi può dimostrare di averla composta può farlo sapere a Mina pubblicando un video di risposta su Youtube (al clip che trovate alla pagina seguente) o può scrivere una mail (all’indirizzo questacanzone@minamazzini.com), allegando il demo originale e lasciando, questa volta per davvero, tutti i recapiti per poter essere riconosciuto e ricontattato.
A giudicare dal brano, comunque, chi ha composto “Questa canzone” sarà anche senza identità, ma di certo non è uno sprovveduto.
Musica e parole sembrano ricamate a mano sulla voce di quella che è considerata da molti la più grande cantante italiana di musica leggera del nostro tempo. Pianoforte, chitarra e gli archi sostengono con pochi e abili tratti le aperture armoniche di una canzone d’amore con una melodia all’antica. Un mix che ha colpito l’artista, abituata a ricevere ogni anno tra i tremila e i quattromila inediti, anche a firma di musicisti amatoriali.   
La caccia è aperta. Il video di Mauro Balletti, che gioca sugli elementi principali di questa curiosa storia è on line, a disposizione di tutti.
Di certo non mancherà chi proverà a fare il furbo. Ma la speranza è che l’autore di “Questa canzone“, che compone ancora incidendo su musicassetta, abbia almeno un pc e una connessione internet.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori