CONCERTO/ Paolo Siani & Friends featuring Nuova Idea il 21 ottobre a Genova

- La Redazione

Paolo Siani & Friends featuring Nuova Idea domani, venerdì 21 ottobre, in concerto al Teatro verdi di Genova. Una serata speciale all’insegna del prog e della beneficenza

PaoloSianiConcertoR400
Paolo Siani feat Nuova Idea

PAOLO SIANI & FRIENDS FEATURING NUOVA IDEA – Eccezionale appuntamento con la grande musica rock progressiva al teatro Verdi di Sestri Ponente, Genova per il 21 Ottobre alle ore 21.
Trattasi del nuovo progetto dello storico batterista della NUOVA IDEA Paolo Siani che presenta  un concept album che ha coinvolto grandi musicisti per una full immersion nelle atmosfere  dei King Crimson, Pink Floyd, Genesis, con chiare influenze Nuova Idea e con una sensazione di freschezza e energia impressionante.
Progressive, Rock, Jazz, hard per un lavoro complesso e ambizioso che guarda al passato ma ben proiettato al futuro, nel quale spiccano nomi di eccellenti musicisti come i chitarristi Ricky Belloni (New Trolls, Nuova Idea) e Marco Zoccheddu (Gleemen, Nuova Idea, Osage Tribe, Duello Madre), le brillanti tastiere di Giorgio Usai (New Trolls, Ibis, Nuova Idea), la straordinaria vocalità di Roberto Tiranti (New Trolls, Labyrinth, Vanexa)  ed una schiera di altri nomi importanti come Giorgio Piazza, Gigi Colombo, Alessandro Graziano, Ottavia Bruno, Franco Malgioglio, Flaviano Cuffari ed altri ancora.
Durante la serata saranno suonati brani dal nuovo album intitolato “Castles, wings, stories and dreams” ma anche storici pezzi dagli indimenticabili albums  della Nuova Idea.
Aprirà la serata la già affermata band progressiva genovese dei SAD MINSTREL del menestrello Fabio Casanova, musicista già conosciuto per i suoi trascorsi con i Malombra.
Entrambe le formazioni hanno inciso un album brillantemente prodotto e distribuito dalla etichetta genovese Black Widow Records di Via del Campo, 6 r.
L’incasso della serata è dedicato ad uno scopo benefico infatti sarà devoluto all’ospedale pediatrico GASLINI, quindi questo rappresenta un motivo in più per essere presenti ad uno spettacolo che farà presto parte della storia musicale della musica a Genova.

I Nuova Idea nascono dal gruppo di beat genovese dei Plep, dal nome dei componenti Paolo Martinelli, Luciano Biasato, Enrico Casagni e Paolo Siani, che nel 1969 cambiano nome in J. Plep dopo l’ingresso nel gruppo di Giorgio Usai (incidendo un singolo per la Carosello) e nel 1970 diventano Nuova Idea con la formazione costituita da Marco Zoccheddu e Claudio Ghiglino alla chitarra, Giorgio Usai alle tastiere, Enrico Casagni al basso e al flauto e Paolo Siani alla batteria. Nel 1970 partecipano a Un disco per l’estate con il brano Pitea, un uomo contro l’infinito. Nel 1971 partecipano con gli Stormy Six e i Top 4 al Festival Pop di Viareggio con il brano Come, come, come, inserito dalla Ariston Records nella compilation Al Festival Pop Viareggio 1971. Lo stesso brano venne registrato nel loro primo album, In the beginning, prodotto dalla Ariston. Una versione strumentale del brano Realtà, anch’esso contenuto nell’album d’esordio, viene usata come sigla della trasmissione televisiva A come Agricoltura Nel 1971 si ha un primo cambiamento nella formazione, con il chitarrista Marco Zoccheddu che esce per formare gli Osage Tribe, sostituito da Antonello Gabelli.


Questa formazione registra il secondo album del gruppo, Mr.E.Jones, realizzato come concept album sul racconto della vita di un impiegato. Nel 1972 il chitarrista dei Nuova Idea diventa Ricky Belloni, proveniente dal gruppo de Il Pacco. Pubblicano il loro terzo album, Clowns, ma il suo successo è limitato ed il gruppo si scioglie. Dopo la fine deI Nuova Idea, Paolo Siani e Ricky Belloni formano il gruppo dei Track, incidendo nel 1974 per la Ariston l’album Track rock. Nel 1974 Ricky Belloni ha anche inciso il singolo Ricordi da bruciare/Letto sfatto per la PDU per poi passare nei New Trolls nel 1975, dove nel 1978 lo raggiunge anche Giorgio Usai. Il batterista Paolo Siani passa a suonare con l’Equipe 84 e gli Opus Avantra, pubblicando nel 1975 e 1976 per la Ariston anche due 45 giri con il nome Pappy Mammy & Son. Il bassista Enrico Casagni ha registrato nel 1977 per la EMI Italiana un album dal titolo Qualcuno stanotte.

Per maggiori informazioni: Teatro Verdi 010 6148366

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori