WIND MUSIC AWARDS 2011/ Presentano Vanessa Incontrada e Teo Mammucari, il 27 e 28 maggio

- La Redazione

Si tengono il 27 e il 28 maggio i Wind Music Awards a Verona. Saranno trasmessi inprima serata su Italia 1 il 7, il 14 e il 21 giugno prossimi. Conducono Teo Mammucari e Vanessa Incontrada

gaualzzinuova_R400
Raphael Gualazzi, foto Ansa

Saranno le serate del 27 e 28 maggio a presentare i Wind Music Awards, all’Arena di Verona, Conducono le due serate Teo Mammucari e Vanessa Incontrada. I Wind Music Awards saranno poi trasmessi in televisione il 7, il 14 e il 21 giugno in prima serata su Italia 1. Si tratta del meglio della musica italian dell’anno, vengono infatti premiati  gli artisti che hanno pubblicato e venduto nell’arco di tempo compreso tra maggio 2010 e maggio 2011, oltre 300.000 copie (diamante), o 120 mila copie (multi platino) o 60 mila copie (platino) o 30.000 copie (oro) dei loro dischi in Italia.

Oltre a questi premi, durante la due giorni veronese, verranno consegnati altri riconoscimenti sempre dedicati ai più grandi artisti nazionali: il “Digital Songs” che verrà assegnato ai brani che hanno avuto oltre 60.000 download (multi platino) e 30.000 download (platino). A questi si aggiungono il premio speciale delle associazioni del settore discografico FIMI, AFI, e PMI e il premio speciale “Premio Arena di Verona”. A premiarepersonaggi del mondo dello spettacolo e anche dello sport che verrano resi noti più avanti. Come primi ospiti internazionali confermati, gli Hooverphonic.

Ecco l’elenco degli artisti che si esibiranno, in attesa di altre conferme: GIOVANNI ALLEVI, ALESSANDRA AMOROSO, ANNALISA, BIAGIO ANTONACCI, CLAUDIO BAGLIONI, MARIO BIONDI, STEFANO BOLLANI, CARMEN CONSOLI, CESARE CREMONINI, GIGI D’ALESSIO, LUCIO DALLA e FRANCESCO DE GREGORI, DUE di PICCHE (NEFFA e J-AX), ELISA, EMMA, FABRI FIBRA, RAPHAEL GUALAZZI, IL VOLO, LUCIANO LIGABUE, LITFIBA, MARCO MENGONI, MODÀ, GIANNA NANNINI, NEGRAMARO, NEK, POOH, FRANCESCO RENGA, SUBSONICA, RENATO ZERO, ZUCCHERO.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori