LIGABUE/ Anteprima “Il peso della valigia” il nuovo clip (video)

- La Redazione

Il nuovo video di Ligabue in anteprima su Corriere.it, Il peso della valigia. Un elegante video girato per le strade di New York con protagonista una ragazza pugile

ligabuenuova_R425
Immagine d'archivio

Ligabue vola a New York. Lo ha fatto per filmare il video del suo nuovo clip che viene presentato in anteprima oggi sul sito del Corriere della Sera, quello relativo al brano Il peso della valigia canzone contenuta nel disco “Arrivederci mostro”, album uscito ormai da molto tempo ma che continua a essere nelle classifiche e a produrre nuovi singoli. Un video di gran classe, come d’altro canto Ligabue ci ha sempre abituati da grande amante del mezzo cinematografico quale è,  quello de Il peso della valigia, dove il musicista di Correggio non compare, ma si affida a una protagonista femminile. E’ appunto ambientato per le strade della Grande Mela, dove una ragazza che appare confusa e smarrita vi ci si aggira. Nello svolgimento del video la vediamo quindi entrare in una palestra: la giovane è una pugile, le scene ricordano quelle del famoso film di Clint Eastwood “Million Dollar Baby” dove la protagonista era anch’essa una pugile. La ragazza si prepara a un incontro di boxe che si vede accennato nel finale. Ligabue dunque continua la tradizione di video clip cinematografici di grande impatto nell’attesa che ritorni magari in un prossimo futuro a un film vero e proprio, avendone in passato girati già due, ben accolti da pubblico e critica, in particolar modo il primo, “Radio freccia”. Ligabue è reduce dal grande successo del concertone dello scorso luglio, Campovolo 2.0, davanti a oltre centomila spettatori, evento che sarà presto documentato con un dvd e un cd registrati appunto durante la serata. Questa estate il cantante e musicista emiliano è stato protagonista suo malgrado di una serie di diatribe con il collega Vasco Rossi che lo ha spesos bersagliato dalla sua pagina Facebook, spingendosi a dire che Ligabue è “un bicchiere mezzo pieno di talento in un mare di mediocrità”. Rossi si è anche adirato un po’ quando il LIga non ha rispsoto a queste bonarie provocazioni, dicendo che invece avrebbe dovuto commentare e dire la sua. In apssato Ligabue aveva detto come tra lui e il collega di Zocca in realtà non dovesse esserci alcun tipo di sfida perché musicisti e persone con una storia diversa ognuno dall’altra. Lascia ndosi andare anche lui a qualche commento malizioso sul collega, che aveva detto di voler andare in pensione: io invece suonerò anch eocn il pannolone, aveva detto.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori