ANDREA BOCELLI/ Il concerto al Central Park, trionfo davanti a 70mila persone (video)

- La Redazione

Ieri sera Andrea Bocelli si è esibito al Central Park di New York davanti a 70mila spettatori. Un trionfo accompagnato da ospiti come Celine Dion e Tony Bennett

bocelli-R400
Andrea Bocelli

Trionfo annunciato per Andrea Bocelli e trionfo è stato. Ieri sera il cantante italiano si è esibito davanti a più di 70mila persone entusiaste, accorse al Central Park di New York nonostante le già rigide temperature. e la minaccia di pioggia. Una serata evento come ci si aspettava e si voleva, impreziosita dalla presenza di colleghi che hanno prestato la loro voce per alcuni duetti. Tra gli altri, Celine Dion, la star di Titanic, che ha duellato nel brano The Prayer dedicato a Elizabeth Taylor e Tony Bennett che ha eseguito con Bocelli l’inevitabile New York New York. Non solo loro però, perché sul palco si sono visti anche il trombettista jazz Chris Botti (insieme hanno fatto uno dei cavalli di battaglia di Frank Sinatra, More) i soprano  Ana Maria Martinez e Pretty Yende, il baritono Bryn Terfel. In scaletta, i classici che ogni americano vuole sentire, tra cui, Volare, O sole mio e C’era una volta il West di Ennio Morricone, ma anche Puccini e Verdi. Ha accompagnato Bocelli la New York Philarmonic Orchestra. Per tutti gli italiani che vorranno vedere l’evento, la serata verrà trasmessa su Rai2 il prossimo 8 dicembre, tenendo conto che poco prima, a novembre verrà pubblicato un cd e un dvd del concerto. Già si conosce il titolo: “Bocelli Live in Central Park”, disco che verrà distribuito contemporaneamente in più di 70 Paesi in tutto il mondo. Un evento sponsorizzato Barilla, una serata di made in Italy come poche che ha fatto parte di una serie di eventi dedicati appunto al made in Italy (si è trattato del primo evento di Casa Barilla che nelle intenzioni vuole ripetere l’esperimento ogni anno: in programma ci sono state anche serate di cucina dove si potevano assaggaire specialità italiane e bere vini di casa nostra con corsi curati da chef italiani giunti appositamente nella Grande Mela)  e Bocelli ha congedato il folto pubblico con due sorprese fuori programma: prima un classico della tradizione americana, Amazing Grace, poi uno dei suoi brani più famosi, Con te partirò.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori