LED ZEPPELIN/ Obama concede il Kennedy Award al gruppo rock: non sfasciate la Casa Bianca (video)

- La Redazione

Obama riceve i Led Zeppelin alla Casa Bianca per consengar eloro il Kennedy Award, importante onorificenza civile americana, e li invita a non sfasciare la residenza

led_zeppelin_R439
Immagine di archivio

I Led Zeppelin entrano alla Casa Bianca per ricevere una delle massime onorificenze civili degli Stati Uniti. Quarant’anni fa il gruppo considerato più trasgressivo e anche sospettato di tendenze sataniche non si sarebbe neanche potuto avvicinarsi alla residenza del presidente degli Stati Uniti e probabilmente gli stessi Zeppelin non lo avrebbero voluto. I tempi però sono cambiati e Obama ha già dimostrato in passato di essere un presidente molto rock, facendo suonare alla Casa Bianca personaggi come Paul McCartney e Mick Jagger fra i tanti e concedendo la stessa onorificenza data agli Zeppelin anche a Bob Dylan. Robert Plant, Jimmy Page e John Paul Jones (il batterista John Bonham è deceduto ormai nel lontano 1980) sono comunque ormai degli anziani signori pericolosamente vicini ai 70 anni di età e Obama è molto più giovane dei loro. Per l’occasione si sono presentati in smoking e con i capelli ancora lunghi raccolti in un codino. Hanno smesso da decenni la vita spericolata e anzi i Led Zeppelin non esistono neanche più, da quando morì il loro batterista: si sono riuniti l’ultima volta nel 2007 per un concerto che recentemente è stato mostrato anche nei cinema italiani. Obama comunque si è dimostrato ottimo e divertente intrattenitore quando li ha presentati, ricordando che diventarono famosi anche per il loro sitle di vita e non solo per la musica. Stile di vita che consisteva fra le altre cose, ha detto, nello sfasciare le camere degli alberghi. Per cui, ha aggiunto, ha chiesto ai “ragazzi” di stare tranquilli perché alla Casa Bianca ci sono molte guardie di sicurezza e i vetri sono indistruttibili. E i quadri appesi sono molto costosi. Risate da parte di tutti e onorificenza consegnata insieme al blues men Buddy Guy, all famoso presentatore televisivo David Letterman  e all’attore Dustin Hoffman. I Led Zeppelin furono tra la fien degli anni sessanta e per tutti gli anni settanta il gruppo rock più di sucesso al mondo grazie soprattutto alle loro spettacolari esibizioni in concerto.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori