SANREMO 2012/ Irene Fornaciari in lacrime, il duetto con Brian May (video)

La spettacolare esibizioen di Irene Fornaciari ieri sera insieme all’ex chitarrista dei Queen Brian May. Un momento così intenso che la figlia di Zucchero è scoppiata in lacrime

17.02.2012 - La Redazione
irene_R400
Foto Infophoto

La passione non è qualcosa che si comanda, o la si ha o non la si ha. Irene Fornaciari, figlia del grande Zucchero, evidentemente ne ha in grande quantità Ieri sera è stata protagonista come tutti i concorrenti al festival della serata in cui si duettava con star internazionali sul tema della canzone italiana nel mondo. Lei aveva deciso di eseguire un brano poco conosciuto, almeno oggi dato che negli anni sessanta fu un grande successo. Il brano Uno dei tanti, inciso da Joe Sentieri, molto famoso appunto negli anni sessanta (tra l’altro il pezzo veniva eseguito dal vivo anche da Ligabue, a dimostrazione di una canzone molto amata dai musicisti di casa nostra). Con lei sul palco la cantante Kerry Ellis ma soprattutto il leggendario chitarrista dei Queen, Brian May. E’ stata una delle migliori esibizioni della serata, un autentico uragano rock come non si era ancora visto a Sanremo quest’anno, con un incandescente duetto tra le due ragazze e poi l’esplosiva performance chitarristica di Brian May che ha letteralmente fatto scoppiare di entusiasmo il pubblico presente al teatro Ariston. Dopo aver eseguito questo pezzo, i tre sono rimasti sul palco per una seconda esibizione, tratta questa volta dal repertorio dei Queen, la famosa We will rock you. Un altro momento spettacolare e di grande intensità dopo il quale Irene non è riuscita a trattenersi tanta era l’emozione che si era impadronita di lei durante l’esecuzione. E’ stata infatti inquadrata visibilmente commossa dalla gioia, in lacrime che si asciugava gli occhi. Un momento molto toccante che ha dimostrato tutta la sincerità e l’autentica passione con la quale la figlia di Zucchero vive la musica. Purtroppo per lei proprio ieri sera poi è stata definitivamente eliminata dal concorso, non essendo stata recuperata nel ripescaggio fra i quattro primi eliminati. Non importa, perché Irene ha del talento che comunque sopravviverà a Sanremo e le permetterà di portare avanti una carriera che ha già ben tre dischi alle spalle. Per Brian May una standing ovation accolta con grande felicità.

I commenti dei lettori