AFTERHOURS/ “Padania” il nuovo disco del gruppo di Manuel Agnelli il 17 aprile

- La Redazione

Esce il 17 marzo Padania, il nuovo disco degli Afterhours, il gruppo capitanato da Manuel Agnelli. E’ il primo lavoro dopo ben quattro anni di attesa, a giugno il tour

agnelli_R400
Manuel Agnelli (InfoPhoto)

Gli Afterhours tornano con un nuovo disco, dal titolo alquanto spiazzante e probabilmente provocatorio. Si chiamerà infatti Padania il nuovo cd annunciato in uscita il 17 aprile. Sarà una critica anti leghista? Staremo a vedere: il gruppo di Manuel Agnelli, seppur appartenente a una ben definita area politica alternativa, non ha mai fatto canzone politica, impegnandosi però durante l’ultima campagna elettorale a favore del candidato Pisapia. Padania segue di ben quattro anni l’ultimo disco dell’apprezzato gruppo milanese che si intitolava appunto “I milanesi ammazzano il sabato”. Nel 2009 avevano preso parte insieme a molti altri esponenti della scena alternativa e indie al disco “Il paese è reale”. Quasi in contemporanea al nuovo disco esce anche il progetto “Meet some freaks on Route 66”, un disco pubblicato in esclusiva dalla rivista XL di Repubblica che testimonia un lungo giro musicale negli Stati Uniti a cura del Jack on Tour con altri ospiti musicali oltre agli Afterhours. Padania è invece prodotto dallo stesso Agnelli insieme a Tommaso Colliva. Il disco è completamente auto prodotto senza alcuna etichetta discografica come invece sempre fatto in passato. Lo stesso Agnelli ha spiegato il contenuto del nuovo lavoro discografico:  “Padania è uno stato mentale non ha confini geografici, è uno stato della mente e dell’anima. È il nome che meglio rappresenta la disperazione di uomini che sanno di poter avere tutto tranne che se stessi”. Continua Angelli dicendo che è come una corsa impazzita ad occhi chiusi sperando di arrivare più lontano possibile da quello che non vogliamo sapere di essere. “È la forza oscura che ti spinge a diventare quello che non sei. La canzone parla di una persona che vuole cambiare la propria vita e il proprio destino (come la maggior parte di tutti noi), perché crede che ci debba essere qualcosa di più del destino e della fortuna. È un desiderio così forte che diventa un’ossessione e questa ossessione diventa una maledizione, che la porta a vincere tutte le sue battaglie ma a dimenticarsi del perché sta combattendo. A realizzare tutto. Tranne che se stesso”. Il prossimo primo marzo alla televisione comincerà la mini serie Faccia d’angelo su Sky Cinema, con il brano

La tempesta è in arrivo degli Afterhours sui titoli di testa. E’ la storia romanzata del boss della mala del Brenta. La miniserie andrà in onda il 12 e 19 marzo alle 21.10 su Sky Cinema 1HD (canale 301). A giugno infine gli Afterhours saranno in tournée.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori