FUNERALI LUCIO DALLA/ Marco Alemanno legge “Le rondini”, le lacrime (video)

- La Redazione

Si sono tenuti ieri i funerali di Lucio Dalla, nel giorno del suo compleanno. Al termine della liturgia il suo compagno Marco Alemanno gli ha rivolto un saluto interrotto dalle lacrime

Dalla_Bara_PiazzaR400
Foto Infophoto

I funerali di Lucio Dalla hanno visto la partecipazione di una folla imponente. Oltre 50mila persone infatti si sono radunate all’interno della basilica di San Petronio e poi nella piazza antistante, la “piazza grande” che Lucio Dalla aveva immortalato nell’omonima canzone. Una partecipazione che ha dato la misura dell’impatto di questo cantante, poeta, musicista sulla sua città di Bologna che ha voluto stringersi intorno a lui come la famiglia che di fatto Lucio non aveva. Solo alcuni lontani cugini. Ma in chiesa un membro della sua famiglia in realtà c’era, il suo compagno Marco Alemanno. Una figura un po’ misteriosa, data la riservatezza totale che Dalla aveva sempre impresso sulla sua vita non artistica. Attore, cantante, fotografo, da anni viveva con il musicista che come si sa era omosessuale. In modo discreto, i media lo hanno definito collaboratore, scatenando anche alcune polemiche, come quella ripresa dalla giornalista Lucia Annunziata che nel suo programma ha parlato di ipocrisia. Quello che importa è comunque che i due erano fortemente legati. Alemanno era infatti con Lucio Dalla anche la mattina della sua improvvisa morte, quando si è sentito male in Svizzera. E ieri al termine della liturgia ha voluto salutarlo e ricordarlo, leggendo il bellissimo testo dell’amico scomparso “Le rondini”. Al termine, salutandolo, non è riuscito a trattenere le lacrime scoppiando in un pianto dritto sull’altare della basilica, davanti ai vescovi e ai sacerdoti che lo guardavano commossi. La gente è esplosa in un potente applauso nei suoi confronti. “Da diverso tempo ho il piacere, l’onore e il privilegio di crescere al fianco di Lucio: il cantante, il musicista, il regista ma soprattutto l’uomo eterno bambino a cui devo già tanto” ha detto fra le lacrime Marco Alemanno. In chiesa ieri erano presenti i maggiori amici di Lucio Dalla, ad esempio un commosso Gianni Morandi che appariva davvero colpito dal dolore per la perdita di un amico con cui aveva condiviso la carriera sin dai loro inizi nei primi anni sessanta. Insieme a lui si è visto sorreggerlo in un abbraccio anche il presidente della Ferrari Montezemolo. Ma tutta la città di Bologna era ieri a tributare l’ultimo saluto a Lucio Dalla.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori