RADIOHEAD/ Toronto, crolla il palco prima del concerto: un morto (video)

- La Redazione

Il palcoscenico in costruzione per un concerto dei Radiohead a Toronto è crollato causando un morto e due feriti. Il gruppo inglese dovrebbe suonare in Italia fra pochi giorni

radiohead_R439
Radiohead (infophoto)

Il palco in costruzione per il concerto dei Radiohead previsto in serata è crollato ieri a Toronto. Il bilancio è di un morto e di un ferito grave. La sciagura avviene due settimane prima dell’arrivo del gruppo inglese in Italia per alcuni attesi concerti. Tra l’altro, lo show che i Radiohead dovevano tenere in Piazza Maggiore a Bologna è stato spostato al Parco Nord del capoluogo emiliano per paura di scosse di terremoto che possano danneggiare la struttura e per le scarse vie di fuga che offre la piazza bolognese. Il concerto di ieri sera intanto che si doveva tenere al Downsview Park di Toronto è stato ovviamente cancellato. Dopo gli analoghi disastri registratisi in Italia durante l’allestimento di palchi per concerti di Jovanotti e Laura Pausini che hanno causato anch’essi dei morti, arriva un disastro dello stesso tipo anche dall’estero, il che pone la domanda di come siano osservate le regole di sicurezza per il montaggio dei palcoscenici dei concerti rock. Si sta lavorando sulle rovine del palco per capire come possa essere accaduto il crollo: tutta l’area circostante è stata chiusa. Un disastro analogo era successo nell’agosto del 2011 negli Stati Uniti e proprio durante un concerto, ma allora la causa del crollo del palco era dovuta a fortissime raffiche di vento alzatesi improvvisamente. In quella occasione erano morte cinque persone. Nel luglio del 2009 il crollo di una gru durante l’allestimento del palco per un concerto di Madonna a Marsiglia aveva causato due vittime. Uno degli eventi più disastrosi si verificò nel 2007 in Italia a San Giuliano di Mestre quando una tromba d’aria investì il palco dell’Heineken Jammin’ Festival: ci furono due feriti e l’evento venne sospeso. Ancora l’Heineken fu investito da un nubifragio nell’estate del 2010 e anche in quell’occasione il previsto concerto dei Green Day venne annullato. Il disastro peggiore in tempi recenti è però senz’altro quello accaduto in Danimarca al festival di Roskilde nel 2000 anche se non fu causato dal maltempo ma dalla calca di spettatori sotto al palco durante l’esibizione dei Pearl Jam: nove persone morirono calpestate e soffocate. 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori