ITALIA LOVES EMILIA/ Trenitalia: sei convogli speciali per il concerto di Campovolo

- La Redazione

Anche la società che gestisce i convogli ferroviari italiani partecipa all’evento Italia Loves Emilia mettendo a disposzione sei treni speciali. Il ricavato sarà devoluto ai terremotati

ligabue_R439
Luciano Ligabue

Con 150mila biglietti venduti, l’evento Italia Loves Emilia è per forza di cose l’evento musicale dell’anno. Un evento dal doppio significato. Oltre alla buona musica infatti si potrà contribuire ad aiutare le popolazioni colpite dal terremoto che ha piegato lo scorso maggio l’Emilia. In particolare, i soldi ricavati verranno devoluti alla ricostruzione o alla sistemazione di alcune scuole colpite dal sisma. Una somma che non sarà certo da poco visto l’incredibile risultato di 150mila biglietti venduti, il che significa che al Campovolo di Reggio Emilia, meta preferita dall’organizzatore Luciano Ligabue per i suoi mega concerti, ci sarà il tutto esaurito. Ma anche chi resterà a casa potrà assistere all’evento, grazie allo speciale abbonamento valido per una sera sola messo a disposizione da Sky: 10 euro per assistere in diretta alle circa quattro ore del concerto. Soldi, anche questi, che saranno interamente devoluti alle popolazioni terremotate. Sul  palco quattordici big assoluti della canzone italiana, da Ligabue ovviamente fino a Renato Zero passando per Claudio Baglioni, Litfiba, Jovanotti, Laura Pausini e tanti altri. In occasione dell’evento si  è messa a disposizione anche Trenitalia che ha organizzato ben sei corse speciali per facilitare arrivi e partenze da Reggio Emilia. Ecco quali tratte verranno coperte per chi si recherà al concerto: Napoli – Roma – Firenze – Reggio Emilia e Milano – Reggio Emilia. Inoltre vengono aggiunti treni speciali notturni per il rientro a casa sulla tratta Reggio Emilia – Piacenza – Milano e su quella Reggio Emilia-Bologna. Anche Trenitalia partecipa all’iniziativa benefica: il costo dei biglietti infatti sarà interamente devoluto ai terremotati. Tutto l’incasso sarà rigidamente controllato, fanno sapere gli organizzatori,  da un apposito ente e documentati in tempo reale sul sito ufficiale www.italialovesemilia.it. Si profila dunque un successo clamoroso per una iniziativa fra le molte che i musicisti italiani hanno voluto dedicare alle popolazioni vittime del terremoto.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori