BOB DYLAN/ Video, Like a Rolling Stone interattiva: il caso che ha colpito la Rete

- La Redazione

Video sensazione del momento è una clip interattiva dai contenuti incredibili realizzata per la canzoneLike a rolling stone di Bob Dylan. Ecco di cosa si tratta

dylan_wight_live_R439
Bob Dylan all'Isola di Wight

A 72 anni di età Bob Dylan fa ancora parlare di sé, e non solo per i tanti concerti che fa o per un nuovo disco. Nato e cresciuto decenni prima di Internet, e tutt’oggi persona assai amante della privacy e che vive con la mente ancora ben profondamente nel passato che lui ama molto, il cantante americano è riuscito lo stesso a diventare l’ultimo fenomeno di Internet. Questo grazie a uno straordinario e innovativo video, il primo della storia, che fa uso di una tecnica molto accattivante. Si tratta di un video per quella che è considerata la migliore canzone rock di tutti i tempi, uscita nel 1965 cioè ben 48 anni fa, Like a rolling stone, per celebrare l’uscita nei negozi di un cofanetto che contiene tutti i dischi pubblicati da Dylan nel corso della sua carriera. Il video è pensato con la possibilità cliccando su un pulsante di cambiare, mentre la canzone continua a essere suonata, ben sedici stazioni televisive tipicamente americane: sport, politica, gossip, previsioni meteo, soap opere, commedie e quant’altro. La cosa straordinaria è che gli attori usati muovono le labbra in sincrono cantando la canzone e – cambiando anche dopo due secondi canale  televisivo -, l’attore successivo riprenderà dal punto esatto in cui il precedente attore stava cantando, senza alcuna interruzione. Il risultato è una divertente cavalcata nel mondo televisivo americano a suon di Bob Dylan, per sottolineare come ancora oggi egli sia rilevante nella cultura popolare. Il video, in meno di 48 ore, ha già totalizzato ben un milione e mezzo di visualizzazioni. E alla fine l’ultimo canale a disposizione mostra ovviamente lo stesso Dylan che canta la sua canzone. In questo estratto che vedete qu sotto un breve esempio, ma per godere di tutte le sue funzionalità bisogna andare a questo indirizzo qua.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori