BON JOVI/ In Spagna concerti gratis contro la crisi: neanche un euro di compenso

- La Redazione

Per venire incontro ai suoi fan toccati dalla gravissima crisi economica spagnola, Jon Bon Jovi si esibirà completamente gratis in quel paese. Le sue parole

bonjovi_R439
Immagine di archivio

Inizialmente la tournée europea di Jon Bon Jovi con la famosa band che porta il suo nome, i Bon Jovi, sembrava non dovesse toccare la Spagna. Il motivo era dovuto al fatto che il costo dei biglietti appariva proibitivo per un paese colpito in modo grave dalla crisi economica. Concerti da stadio, quelli che fa il rocker americano (suonerà a fine giugno anche a San Siro a Milano) e quindi con costi di produzione che fanno lievitare il prezzo dei biglietti. Ma Jon non ha voluto saperne: c’è la crisi in Spagna? E allora suonerò gratis. Il costo del biglietto servirà solo per coprire il costo della manodopera: biglietti che infatti vengono venduti tra i 18 e i 39 euro. A Milano il biglietto per il suo concerto varia tra i 42 e i 96 euro. Insomma, cantante e band non prenderanno un euro di compenso: si esibiranno del tutto gratis per non deludere i fan che volevano vederli e per dare un segno di solidarietà a chi soffre per una crisi devastante. “Quando abbiamo progettato il tour di quest’anno in Europa abbiamo fatto uno studio e abbiamo visto che la Spagna non rientrava, a causa della situazione economica. Tuttavia, non volevo deludere i fan di un Paese che amo e che mi ha trattato bene per trent’anni” ha detto lo stesso Jon Bon Jovi. 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori