ONE DIRECTION/ Continua la guerra con i The Wanted: nessuna riconciliazione

- La Redazione

Nessuna tregua tra gli One Direction e i The Wanted. Secondo Louis Tomlinson le due boy band sono ben lontane da una possibile riconciliazione dopo gli accesi litigi 

one-direction-libro-2013
One Direction

Continua la guerra tra One Direction e The Wanted. Nonostante Nathan Sykes dei The Wanted avesse parlato di una possibilità di collaborazione tra le due boy band, Louis Tomlinson, degli One Direction, ha messo a tacere in modo categorico le voci su una presunta tregua tra i due gruppi: “E’ un peccato che la cosa con i The Wanted sia diventata così esagerata, ma non ci sarà modo di risolvere le cose in modo amichevole, poco ma sicuro. Ormai è andata troppo avanti“, ha riportato il sito di Perez Hilton. Ma quando ha avuto inizio questa accesa querelle tra le due boy band. I primi scontri risalgono a novembre 2012, quando Zayn Malik (One Direction) e Max George (The Wanted) se ne dissero di tutti i colori su Twitter, chiamando anche in causa Louis Tomlinson e Tom Parker (The Wanted). Dopo la “scaramuccia” virtuale, a dicembre c’era stata una prima lieve rappacificazione. Ad aprile 2013, Twitter è teatro di un’accesa discussione tra Louis Tomlinson e Tom Parker, che non si vanno a genio. Anche questa volta vengono coinvolti altri due membri delle band, rispettivamente Liam Payne e Jay McGuinness. L’ultima schermaglia è stata a giugno 2013 quando Max George ha accusato Louis Tomlinson di essere gay (fidanzato con Eleanor Calder), invitandolo a fare coming out.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori