GIGI D’ALESSIO/ “Ora dal vivo”: il meglio dei concerti 2014 con tre inediti

- Claudia Cabrini

Gigi D’Alessio pubblica un disco dal vivo che contiene i meglio die suoi ultimi tre concerti e anche tre brani inediti incisi per l’occasione. Ecco la recensione di CLAUDIA CABRINI

gigi_dalessio_R439
Foto InfoPhoto

Esce il nuovo album del cantante Gigi d’Alessio, e già promette d’essere un successo, come tanto successo è riuscito a riscontrare, Gigi, nel corso degli anni. Il pubblico lo ama, lo acclama, e continua a seguirlo soprattutto nei live. È proprio in occasione dei live, infatti, che ha avuto origine l’idea di mettere su disco le tracce più interessanti ed apprezzate del suo ultimo tour. Nasce così Ora Dal Vivo, prodotto da Sony Music, che raccoglie il meglio di quello che l’artista ha portato in Italia e nel mondo nel corso di tutto il 2014.

Alla track-list dell’album, per altro, si aggiungono tre inediti firmati da Gigi proprio in occasione dell’uscita del cd: Vivi, Una Lunga Serata e Non è Vero Che Tutto in Amore è Possibile.

È stato proprio Vivi, però, il primo ad essere stato presentato, già qualche giorno fa,  per anticipare il lavoro di Ora Dal Vivo, conquistando così i primi fedelissimi ascoltatori. Un brano dai toni melò, che si evolve in un racconto sentimentale, col giusto pizzico di passione, dal ritmo incalzante e con l’ausilio di una  calda emozione; quella di un amore forse un po’ nostalgico, che però ci ricorda quanto nulla sia impossibile. Una canzone che racconta senza pretese di una relazione bellissima, importante ma altresì oramai finita, che ora poco fa sognare nonostante continui ad esserci, ad esistere. Tutto questo è Vivi che – uscito con l’accompagnamento del bellissimo video firmato dalla penna registica di Gaetano Morbioli – poco si discosta dalle classiche ed apprezzatissime emozioni che da sempre il bravo cantautore napoletano cerca di tramandare a chi lo ascolta; passione, sentimenti e lealtà sopra ogni cosa.

La stessa lealtà che caratterizza la sua carriera, la carriera di Gigi D’Alessio, sin dagli esordi, e che anche stavolta lo vede impegnato con un disco di tutto rispetto, in memoria e in gratitudine -perché no – dei tanti che lo hanno seguito data dopo data, concerto dopo concerto, passo dopo passo. 

Un anno, il 2014, quindi decisamente ricco di successi per D’Alessio che – a partire dalla vetta della classifica americana World Billboard Music Chart conquistata lo scorso febbraio, sino alla coraggiosa e generosa decisione di festeggiare il prossimo Capodanno proprio nella sua amatissima città,  in Piazza del Plebiscito a Napoli, con il suo pubblico più affezionato – ci fa sorridere, ancora una volta, ricordandoci che davvero i bravi cantautori italiani il pubblico li riconosce e li premia. E D’Alessio è quindi uno di questi.

Suo il testo e la musica di ORALive, ma di certo tutto rispetto il folto gruppo di musicisti e professionisti del settore che invece hanno curato gli arrangiamenti. Prodotto da Gigi D’Alessio e Adriano Pennino che ne ha curato anche gli arrangiamenti, OraLive vede alle chitarre Maurizio Fiordiliso e Pippo Seno, alle tastiere Kekko D’Alessio, al pianoforte e tastiere Roberto Della Vecchia, al basso Roberto D’Aquino, alla batteria Carmine Napolitano, e alle percussioni Arnaldo Vacca. Tante le tracce in cui Gigi canta e suona, col suo amatissimo pianoforte, arrivando dritto alle corde dell’anima di chiunque stia ascoltando.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori