ONE DIRECTION / Italia 1D, concerto di Roma: Federica Panicucci nel mirino delle “directioners”. Giù le mani da Harry Styles (oggi, 19 dicembre 2014)

- La Redazione

Gli One Direction si lasceranno nel 2016 e Harry Styles intraprenderà una promettente carriera da solista? Questa l’opinione del cantante americano Donny Osmond

one-direction-four_R439
One Direction

All’indomani della messa in onda dello speciale dedicato ai One Direction in onda su Italia1 le directioners italiane si sono scatenate nei commenti. Innanzitutto è diventato virale il video di Harry Styles che confonde il suggerimento della presentatrice Federica Panicucci “Vi amo” con “vi ano” che sta facendo il giro del web. Le fan hanno invece preso di mira proprio la conduttrice dell’evento che si è permessa di “toccare” i membri della band con la scusa dei personaggi. Per una volta ci sentiamo di essere solidali per loro non perchè gelosi dei One Direction ma perchè il gesto ci è sembrato davvero poco elegante e la sua conduzione davvero poco all’altezza dell’evento.

Il concerto dei One Direction che si è tenuto ieri a Roma e che è stato trasmesso in diretta tv su Italia 1 non ha raccolto degli ascolti televisivi eccellenti, avendo raggiunto circa il 4.13% di share e totalizzato poco più di un milione di telespettatori. Ma evidentemente la fascia d’età dei fan della band inglese corrisponde a quella dei maggiori utilizzatori dei social network, dal momento che è risultato essere l’evento Mediaset più twittato di tutto l’anno 2014. Già nel pomeriggio che ha preceduto il concerto gli hashtag #Italia1D e #1Ditalia hanno scalato le Trend Topic della piattaforma social e il numero totale di tweet, in chiusura, è risultato essere di ben 187.131. Il picco in un minuto è stato di 2563 tweet. Davvero niente male: i fan degli 1D, magari non così numerosi in Italia, hanno chiarito che sono in grado di farsi sentire. 

Si parte con un video riassuntivo di quella che è stata l’infanzia dei componenti della band, molto prima che arrivasse X-Factor e il conseguente successo globale. In studio intanto non si sentono altro che urla di ragazze. Il tutto esplode in una festa di ormoni impazziti quando i ragazzi, microfono alla mano, entrano in scena. Si parte subito con una canzone, Steal my girl, e il giovane pubblico dimostra di conoscere ogni parola, urlandola a squarciagola, quasi superando gli stessi interpreti. Arriva a questo punto la Panicucci, che gestirà l’intervista in questo speciale. Dà loro il benvenuto in Italia e, date le urla e lacrime che non sembrano voler cessare, chiede loro subito un parere sulle ragazze in studio. Loro, gentili, dicono di trovarsi dinanzi a uno dei pubblici più folli e rumorosi mai visto, facendo loro i complimenti. Altra domanda generica, ovvero il cibo preferito, e il pubblico inizia a ripetere in coro Pizza. Di recente hanno registrato il tutto esaurito al Forum di Assago, e vengono mostrate alcune scene dal live ripreso dalle telecamere sul palco. La Panicucci si rivolge allora alle ragazze, chiedendo chi di loro fosse andata a quella data, e il numero di mani alzate è impressionante. Si tenta di andare un po’ più sul personale, avviandosi verso la storia personale dei cinque ragazzi attraverso i loro tatuaggi. La presentatrice ne chiede il significato, ma a dire il vero nessuno ne ha uno in particolare. Semplicemente si tratta di moda o passione per questo genere di decorazione corporale. Parte poi la provocazione, ovvero spogliarsi per mostrare i tattoo. La folla a questo punto impazzisce del tutto. Matilde, una delle ragazze in studio, diventa protagonita per qualche minuto, raccontando la sua storia. Ha subito atti di bullismo sia alle medie che al liceo. La Panicucci le porta un microfono, ma lei è molto nervosa. Alla fine riesce a parlare e, per ragalarle un ricordo indelebile, quasi a fare ammenda per quello che altri le avevano fatto, Liam Payne le regala un abbraccio, tra l’invidia e l’odio generale. E’ tempo di una nuova canzone, The story of my life. Si prova poi simpaticamente ad affrontare la questione fan sfegatate da un punto di vista scientifico. Uno studioso, con tanto di modello del cervello umano, spiega le varie reazioni, parlando soprattutto di un rilascio incredibile di dopamina. Sono quasi tutto drogate dalla passione che provano per i loro beniamini. Un’altra ragazza può fare una domanda ai cantanti, chiedendo loro le materia odiate e preferite di quando andavano a scuola. Niall ammette di non essere mai stato portato per la scuola. Classico bad boy, ma si distingueva in musica, e gli piaceva l’ora di francese. Harry invece, un po’ più studioso, apprezzava matematica e teatro inglese. Un animo romantico insomma. Ancora urla e coro da karaoke, mentre il gruppo inizia a intonare Little Things. Altra domanda dal pubblico, che inizia a fare domande che davvero interessano alle tante ragazze presenti. Al di là della pizza o la scuola, che sono cose che forse è possibile leggere in giro per il web serenamente, si passa alle cose serie e piccanti, ovvero la cosa che più piace loro di una ragazza. Nessuna risposta però è osè o in generale al di fuori della classiche da boyband. Per Harry conta soprattutto il sorriso, mentre Liam è attratto dagli occhi. Niall non sa proprio decidere e così le dice entrambe. Di comune accordo infine Zayn e Louis, che amano le ragazze non troppo seriose e divertenti, che sanno prendersi gioco di se stesse. Una domanda sempre particolare e interessante da fare a dei musicisti è che genere di musica ascoltino. Nel loro caso si tratta di Bruno Mars, Kings of Leon e Imagine Dragons, almeno al momento. Altra curiosità da fan, ovvero dove vadano dopo un’esibizioen dinanzi a migliaia di fan urlanti che li adorano. Molto spesso si recano in un pub per una birra in tranquillità, ascoltando della musica, ma può anche succedere che si chiudano in un cinema per un film. Si chiede un aggettivo per la propria mamma, e si va da piccola a perfetta o addirittura santa. Gli altri due si limitano a gentile. Altra canzone in scaletta, Night Changes, e poi si torna dalle fan armate di microfono. A parlare è Denise, che ha scoperto l’affetto che provava per suo padre proprio grazie ai One Direction. Racconta poi la storia, ovvero di molti problemi familiari, e di un padre che ha fatto di tutto per trovarle i biglietti per un loro concerto, così da regalarle una serata serena che di certo meritava alla sua età. Le ragazze che non sono potute andare in studio, hanno inviato dei messaggi, e i più belli sono racchiusi un video. Si parla ancora di musica, e nello specifico di featuring sognati. In particolare con Bruno Mars e Katy Perry. Poi si scende nel dettaglio dei tour, durante i quali registravano grazie a uno studio mobile. Come si vive in gruppo? All’inizio male ammettono, ma poi hanno imparato a convivere, e ora si discute solo di stupidaggini. Harry si cimenta con l’italiano, dicendo a suo modo un vi amo al pubblico. Ancora Steal my girl, che il pubblico apprezza, per poi salutare, concludendo lo show con qualche intervista ai fan, che raccontano di come si debba amare la band per la propria anima e non l’estetica.

Qualcuno reputato un flop lo speciale televisivo dedicato ai One Direction andato in onda ieri sera su Italia 1. Il concerto con il Q&A della band con le fan italiane ha appassionato circa 1.125.000 telespettatori con uno share del 4.13%. Nessuna sorpresa. I numeri confermano l’affetto delle fan per la band inglese. Dati alla mano sono circa 1 milione le fan dei One Direction in Italia. Dunque quale sarebbe la sorpresa? Qualcuno pensava che mamme, nonne o zie potessero preferire i One Direction a un bel film su Canale 5 o al ricordo di Virna Lisi su Italia1?

La band Clubfeet ha accusato i One Direction di aver copiato il loro video per la canzone “Everything You Wanted” e di averlo adattato alla loro “You & I”.Ragior per cui YouTube ha momentaneamente bloccato il video di “You & I” scatenando l’ira dei fan che, a quanto pare, non ne riescono a farne a meno. “I One Direction non hanno copiato il vostro video. Ma chi siete? Chi vi conosce? Ora il video è stato cancellato ma rimanete degli stupidi imbecilli”, questi alcuni dei commenti più gentile che si leggono all’indirizzo dei Clubfeel. Il video verrà ripristinato oppure i One Direction saranno costretti a girarne un altro?

La storica pop star Donny Osmond ha predetto che gli One Direction si scioglieranno nel 2016 e che Harry Sttyles intraprenderà una promettente carriera da solista. Il cantante di “Puppy” è da sempre un attento osservatore della band, nata a X Factor UK nel 2010, e si è convinto che i ragazzi hanno ancora al massimo 18 mesi di successo prima dell’inevitabile rottura. “Gli One Direction sono fantastici e hanno davvero talento, ma hanno ancora un anno, al massimo un anno e mezzo. Tutti lo sanno e penso lo sappiano anche loro – ha detto il cantante come riportato su Contact Music – Ma tenete d’occhio Harry Styles, ha la stoffa del lavoratore. So quanto è duro diventare un artista solista, ma lui ce la farà”. Le fan degli One Direction non sanno chi sia Donny Osmond, ma le sue parole le allarmeranno?

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori