ROGER WATERS/ Video, l’ex Pink Floyd cittadino onorario di Anzio

- La Redazione

Il fondatore dei Pink Floyd è stato insignito ieri della cittadinanza onoraria di Anzio, in memoria del padre morto durante lo sbarco alleato del febbraio 1944. Ecco le sue parole

roger_waters_R439
Roger Waters

Ha sempre cantato e ricercato quel padre che non aveva mai potuto conoscere, morto durante lo sbarco alleato ad Anzio nel 1944 mentre lui era ancora nel grembo materno. Roger Waters, l’ex bassista e uno dei fondatori dei leggendari Pink Floyd, ieri è tornato proprio ad Anzio, dove l’amministrazione comunale lo ha nominato cittadino onorario. Qui Erich Fletcher Waters era morto il 18 febbraio del 1944, settanta anni fa esatti. In realtà il soldato Waters morì ad Aprilia e qui è stato inaugurato un monumento alla sua memoria. Ieri Roger Waters si è recato al comune di Anzio per ricevere la prestigiosa nomination, ad attenderlo ovviamente centinaia di suoi fan che lui ha salutato affettuosamente. In suo onore la corale polifonica della città ha cantato brani dei Pink Floyd. Così il musicista ha ringraziato: “Ai concerti incontro sempre veterani. Una volta mi è capitato un uomo che mi strinse la mano e mi disse ‘Tuo padre sarebbe fiero di te’. Ebbene  anche io sono fiero di mio padre e dei cittadini di Aprilia e Anzio che hanno fatto questo per me e sono molto commosso”. Queste invece le parole del sindaco di Anzio: “”In memoria di Eric Fletcher Waters, sbarcato ad Anzio e disperso nelle paludi della guerra, ritrovato nei nostri cuori e nel nostro desiderio di pace e libertà attraverso l’intensa Poesia di suo figlio Roger, Ambasciatore di Pace, al quale la città di Anzio con profonda gratitudine conferisce la cittadinanza onoraria”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori