SANREMO 2014/ Chi è Renzo Arbore, secondo classificato al Festival nel 1986

- La Redazione

Renzo Arbore è tra gli ospiti della terza serata di Sanremo 2014. Nel 1986 aveva partecipato al Festival con la canzone Il clarinetto classificandosi al secondo posto

ArboreRenzoR439
Immagine di archivio

Renzo Arbore è tra gli ospiti della terza serata di Sanremo 2014. Arbore, nato a Foggia nel giugno del 1937, figlio di un medico e di una casalinga, già prima di laurearsi in Giurisprudenza a Napoli aveva iniziato a farsi notare nella scena artistica del capoluogo campano, per poi approdare in Rai nel 1964, dove ha condotto programmi assolutamente nuovi per l’epoca: ricordiamo in particolare “Per voi giovani”, in cui personaggi dello spettacolo si sottoponevano a domande senza filtro da parte di una platea di ragazzi appassionati e “Bandiera Gialla”. Ancora più clamoroso è stato però il successo di “Alto gradimento”, una trasmissione ideata e condotta insieme a Gianni Boncompagni a partire dal 1970, per il secondo canale della radio. Introdotta da Rock around the clock, la trasmissione è diventata presto un tormentone grazie agli straordinari personaggi creati da collaboratori come i fratelli Bracardi e Mario Marenco. Una galleria incredibile tra i quali vengono ancora oggi ricordati il Professor Aristogitone, Max Vinella o il pastore abruzzese che aveva perso i suoi animali durante un presepio vivente.

Il ritorno in televisione è poi avvenuto con “L’altra domenica”, trasmissione condotta dal 1976 al 1979 che ha proposto personaggi come le Sorelle Bandiera, Andy Luotto, Milly Carlucci, Silvia Annichiarico e Isabella Rossellini, insieme ai fedelissimi Bracardi e Marenco. Dopo “Cari amici vicini e lontani”, un tributo del 1984 alla radio di una volta, è però stato “Quelli della Notte”, nel 1985, a decretare lo straordinario successo dello showman foggiano. La trasmissione vedeva riunirsi nel cuore della notte una serie di personaggi che davano vita a un talk show assolutamente esilarante, una chiara parodia di quelli che stavano in quel momento tracimando su tutte le reti nazionali. Tra i personaggi proposti, Nino Frassica nel ruolo di Frate Antonino da Scasazza, Riccardo Pazzaglia, Massimo Catalano, Maurizio Ferrini nei panni di un venditore di pedalò iscritto al Partito Comunista, Simona Marchini, Andy Luotto e Marisa Laurito.

Un successo poi replicato nel biennio 1987-88 con “Indietro tutta!”, con il bravo presentatore interpretato da Nino Frassica a condurre un vero e proprio tiro al piccione contro il modello della televisione commerciale sublimato dalle danzatrici brasiliane del Cacao Meravigliao. Va anche ricordata la sua partecipazione al Festival di Sanremo, nel 1986, quando è arrivato secondo con “Il clarinetto”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori