SANREMO 2014/ Chi è Francesco Silvestre, in duetto con Francesco Renga in “Un giorno credi” di Edoardo Bennato

- La Redazione

Francesco “Kekko” Silvestre si esibirà insieme a Francesco Renga in “Un giorno credi”, canzone di Edoardo Bennato, durante la quarta serata del Festival di Sanremo 2014

silvestre_moda_nuova_r439
(InfoPhoto)

Francesco “Kekko” Silvestre, famoso cantante dei Modà, si esibirà insieme a Francesco Renga in “Un giorno credi”, canzone di Edoardo Bennato, in occasione della quarta serata di Sanremo 2014. Il frontman dei Modà è nato a Milano il 17 febbraio 1978, ma è cresciuto nel piccolo centro di Cassina de’ Pecchi. A soli cinque anni comincia a studiare il pianoforte e da adolescente si esercita con brani di musica classica. Da giovanissimo inizia a comporre canzoni in collaborazione con Enrico Palmosi che cura gli arrangiamenti. Poi fonda, nel 2002, il gruppo de “i Modà”, di cui è frontman e cantante. I Modà pubblicano il loro primo Ep nel 2003 intitolato “Via d’uscita”, registrato presso i “MassiveArtStudios” a Milano, collaborando con Alberto Cutolo. Il disco è stato messo sul mercato solo al Nord Italia, specialmente nella periferia orientale di Milano, proprio nella zona dove Kekko ha vissuto. Il disco contiene sei brani del tutto inediti. Finalmente I Modà riescono a farsi notare con un’esibizione live nel 2003 a Bresso, presso l'”Indian Saloon”.

Il suo direttore artistico, Sfratato, li apprezza e li vuole portare nel programma “Con tutto il cuore” di Rai1, in cui eseguono il pezzo “Ti amo veramente”: sarà poi il brano usato come singolo nel primo album. Sempre attraverso Marco Sfratato, Francesco e il suo gruppo dei Modà riescono a ottenere un primo contratto discografico con la casa “New Music” di Landro e il disco intitolato “Ti amo veramente” viene finalmente pubblicato nell’ottobre, insieme al singolo “Dimmi che non hai paura”. La crescente popolarità li conduce a esibirsi nel 2005 al Teatro Ariston del Festival di Sanremo, dove portano “Riesci a innamorarmi”, nell’ambito della sezione Giovani. Il gruppo però viene subito eliminato, ma la loro bravura sul palco del Festival gli frutta apprezzamenti della critica e una ristampa del disco “Ti amo veramente”, che questa volta comprende anche il brano portato a Sanremo.

Francesco Silvestre e il suo gruppo, dopo aver partecipato in Germania, a Colonia, alla “Giornata Mondiale della Gioventù” nel 2005, in cui presentano il brano “Nuvole di Rock”, si allontanano dalla casa discografica “New Music” e si accordano con la “Around the music”. Con loro nel 2006 viene lanciato il secondo disco dei Modà intitolato “Quello che non ti ho detto”, che ha un enorme successo sia nelle vendita che come ascolto radiofonico. Su questo successo ha influito un videoclip – a cura di Gaetano Morbioli – che è trasmesso dai più importanti network che si occupano di musica. In questo disco il secondo e il terzo brano si intitolano rispettivamente “Malinconico a metà” e “Grazie gente” e presagiscono dei cambiamenti radicali nella band: infatti nel 2007 il batterista Signoretto lascia il gruppo insieme al chitarrista Tino.

Nonostante ciò Kekko decide di continuare l’attività musicale insieme al batterista Dirani, al chitarrista Zapparoli e ai veterani Arrigoni e Forcella. Nel 2008 Francesco e i Modà pubblicano il brano “Sarò sincero”, un singolo che sarà poi nell’album “Sala d’attesa”, a cui seguirà il “Sala d’attesa live tour”: Francesco e i Modà vanno in giro con oltre cinquanta concerti in tutt’Italia. La band nel 2009 conosce Lorenzo Suraci che è presidente della radio Rtl 102.5, il quale diventa il nuovo manager dei Modà. Dopo poco tempo esce il disco “Sono già solo” e i singoli “Viva i romantici” e “La notte”.

A questo punto della carriera Francesco e i Modà firmano il contratto con l’etichetta “Ultrasuoni”, costituita dalle radio Rds, Radio Italia e Rtl 102.5 e partecipano nuovamente al Festival di Sanremo nel 2011, portando la canzone “Arriverà”, insieme a Emma Marrone e si classificano al secondo posto. Nel 2012 Francesco ripete l’esperienza a Sanremo, questa volta come autore del brano “Non è l’inferno”, cantato da Emma Marrone, la quale arriva al primo posto.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori