STING/ L’ex Police: niente eredità ai miei figli, devono andare a lavorare

- La Redazione

L’ex leader dei Police, Sting, annuncia che non lascerà neanche un centesimo di eredità della sua fortuna, circa 225 milioni di euro. Devono andare a lavorare, ha detto

sting_R439
Foto InfoPhoto

Insomma, rinunciare a 180 milioni di sterline, circa 225 milioni di euro, non sono bazzecole. Ma i figli del celebre cantante e musicista, ex Police, Sting, dovranno abituarsi all’idea. Che poi nessuno ha mai detto che una eredità si lascia per intero ai figli, ma a quanto pare i sei pargoli, tre maschi e tre femmine, non avranno neanche le briciole. Lo ha detto lo stesso Sting, dicendo che i suo figli non vedranno neanche un penny perché la sua intenzione è spendere la fortuna accumulata grazie a milioni di dischi venduti e a migliaia di concerti in progetti di varia natura che intende realizzare. Si sa ad esempio che Sting è un ambientalista convinto, da anni organizza concerti per salvare la foresta amazzonica, per dirne uno. Il concetto però è che l’ex Police vuole che i figli imparino a faticare, a guadagnarsi il giusto con il proprio sudore e non vivere di rendita: “Debbono lavorare. Tutti i miei figli lo sanno e raramente mi chiedono qualcosa, e questo è qualcosa che apprezzo e rispetto veramente”. Ottimo, un bell’esempio educativo. Ma papà Sting, neanche qualche soldino di eredità?



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori